Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Se il rapporto con la vostra famiglia è diventato una sfida, questo messaggio del Papa fa per voi!

CÓRKA I OJCIEC

Solis Images | Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 12/05/20

Qualcuno sta soffrendo in casa mia?

Papa Francesco sottolinea che questo va fatto soprattutto nei confronti dei deboli e di coloro che soffrono. Applicandolo alla nostra realtà, può essere che siano i nostri genitori o i nostri nonni a soffrire di più di ansia e incertezza per sapersi fasce a rischio. Possono anche essere i più piccoli, che non capiscono bene perché non possono uscire liberamente.

Questo periodo influisce su tutti noi e sulla nostra salute mentale, e questo può rendere la convivenza difficile. L’unico antidoto in grado di calmare gli animi è l’amore espresso nel servizio agli altri, l’empatia e la misericordia.

Certe discussioni saranno scatenate dalle cose più insignificanti, ma la scintilla sarà rappresentata dallo stress e dalla superbia. Se comprendiamo che servono due persone per litigare e assimiliamo la nostra missione a quella di essere un altro Cristo in casa nostra, riusciremo a migliorare la nostra convivenza, contribuendo all’armonia familiare e creando uno spazio sicuro in cui la comunicazione possa fluire meglio.

A proposito di questo tema, madre Angelica ci diceva con il suo caratteristico stile: “Se Gesù ci ha chiesto di amare i nostri nemici, immaginate come dovremmo amare la nostra famiglia!” Condivido infine la “Preghiera della Serenità”, perché ci serva in questo periodo di incertezza e ci aiuti ad essere canali di tranquillità e servizio nei confronti degli altri:

“Signore, concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che posso, e la saggezza per conoscerne la differenza”. Amen.

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

  • 1
  • 2
Tags:
coronavirusfamigliaisolamentopapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni