Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 16 Settembre |
Santi Cornelio e Cipriano
home iconStile di vita
line break icon

4 cose che questa quarantena ci fa apprezzare in modo diverso

Screenshot from www.leggo.it

Catholic Link - pubblicato il 11/05/20

di Pablo Perazzo

Come dice la volpe al Piccolo Principe, “l’essenziale è invisibile agli occhi”, e nel deserto in cui ci troviamo ora a causa della quarantena ci rendiamo conto che ci sono realtà che vanno al di là di quello che vedono i nostri occhi. Tutti abbiamo e sentiamo un mondo interiore, che in questi giorni è in ebollizione.

Sentiamo forse come non mai esperienze che viviamo nel nostro cuore, dentro di noi, perché non abbiamo più tante distrazioni come prima. La domanda è “Cosa stiamo facendo con tutte queste esperienze – non solo personali, ma anche familiari – in questo periodo di quarantena”?

Ci sono cose che questo periodo ci ha permesso di vivere in modo diverso, più profondo:

1. Ci siamo posti domande fondamentali

I grandi teologi e filosofi della nostra storia sono quelli che hanno saputo porsi le domande fondamentali sulla nostra vita, sul mondo e su Dio. Persone che hanno saputo fare una pausa necessaria e hanno cercato le risposte a queste domande.

Sono certo che in questi giorni ci stiamo chiedendo tutti “Qual è il senso della mia vita?”, “Sono felice di come vivo?”, “Sarei preparato se dovessi morire?” L’unica cosa che forse è più importante della vita stessa è il senso che le stiamo dando.

2. Siamo usciti dalla superficialità

Le circostanze attuali, che ci portano a comprendere che l’esistenza va al di là del consumismo, del materialismo, delle comodità, o della “tranquillità” delle sicurezze che avevamo nello status socio-economico, nelle macchine e nel quartiere in cui viviamo, come anche le possibilità che ci offre il denaro, ci permettono di ripensare a come stiamo usando la libertà di cui disponiamo.

Come stiamo orientando la nostra esistenza? È il momento di prendere sul serio le nostre scelte di vita fondamentali, di capire se siamo fedeli a quello che ci dice la voce di Dio nella coscienza. Questa quarantena non diventi una scusa, ma un’opportunità per scoprire cose nuove.

  • 1
  • 2
Tags:
coronavirusquarantena

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
5
Gelsomino Del Guercio
Don Ambrogio Villa: il demonio mi ha fatto vergognare durante un ...
6
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni