Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Vi preoccupa vostro figlio adolescente ribelle? Ecco il vostro santo patrono!


Condividi

San Domenico Savio ha ricondotto a Dio i suoi compagni di classe problematici

Essere genitori può essere difficile, soprattutto quando un adolescente devia dalla via della verità per scegliere strade che spesso si dimostrano non solo improduttive, ma anche dannose. L’esperienza può essere dolorosa, sia per gli adolescenti che per i genitori, e nonostante questo è un aspetto inevitabile della vita.

Anche se ci sono molti fattori diversi che contribuiscono al comportamento ribelle di un giovane, genitori e docenti possono sempre ricorrere ai santi nei momenti di necessità. Uno dei tanti intercessori potenti alla presenza di Dio è San Domenico Savio.

Domenico era un bambino brillante che ha conosciuto San Giovanni Bosco quando aveva 12 anni e ha frequentato la sua scuola. Come qualsiasi ragazzo amava il divertimento, e quindi a volte si metteva nei guai perché rideva troppo durante le lezioni. Amava giocare, ma dedicava anche lunghe ore alla preghiera.

Un giorno Domenico si imbatté in due ragazzi che litigavano e stavamo per dar luogo a una rissa. Erano sul punto di tirarsi delle pietre quando Domenico intervenne dicendo: “Smettetela, non va bene!”

Uno dei ragazzi gridò: “Non puoi fermarci”.

“Non fino a quando gli avrò spaccato la testa”, aggiunse l’altro.

“Non fermerò il litigio”, rispose Domenico, “ma vi chiederò di accettare una condizione (…). Prima di iniziare la lotta dovete guardare questo crocifisso e tirare la prima pietra contro di me”.

Sorpreso, il ragazzo iniziò a tremare. “No!”, protestò. “Mai! Non ho alcun problema con te, Domenico”.

“Nessuno di voi è disposto a farmi del male perché sono vostro amico, e tuttavia volete commettere questo peccato per uno stupido commento fatto a scuola. Cristo, che era innocente, è morto per noi anziché cercare di vendicarsi di chi lo odiava”. Domenico rimase davanti a loro in silenzio, con il crocifisso in mano. I due ragazzi lasciarono cadere le pietre, vergognandosi di fronte al coraggio dell’amico.

Domenico fu un esempio luminoso per i suoi compagni di classe, e aiutò molti di loro a reindirizzare la propria vita e a tornare a Dio. Morì a 15 anni per una grave malattia, e in seguito venne canonizzato per aver mostrato una fede tanto eroica pur essendo poco più di un bambino.

È noto come il santo patrono dei “delinquenti giovanili” ed è un grande intercessore per tutti i giovani, soprattutto quelli che subiscono cattive influenze o si sono allontanati dalla retta via.

Ecco una breve preghiera a San Domenico Savio per invocarne l’intercessione in un momento di bisogno:

Caro San Domenico Savio,
ti chiediamo di soffermare il tuo sguardo su tutti i giovani
e di ispirarli perché amino Dio come hai fatto tu.
Prega perché tutti noi condividiamo la tua avversione al peccato
e arriviamo a condurre una vita di santità.
Gesù ha sempre parlato del suo amore nei confronti dei bambini,
e sappiamo che le tue richieste saranno accolte.
Ti chiediamo umilmente
di portare le nostre suppliche davanti al Signore [menzionare qui le proprie intenzioni].
San Domenico Savio,
prega per noi.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni