Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco toglie l'aggettivo “cattolico” agli ospedali che praticano l'eutanasia

EUTANAZJA

HQuality | Shutterstock

Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 08/05/20

Il Pontefice ha preso una decisione su un istituto belga che rappresenta un precedente per altre strutture sanitarie cattoliche nel mondo che cedono alla logica della morte accettando il suicidio assistito

La Santa Sede ha reso noto che gli ospedali dei Fratelli della Carità del Belgio non sono più “istituzioni cattoliche”. Autorizzata da Papa Francesco, la Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) ha preso questa decisione perché le 15 strutture della rete sanitaria dell’istituto belga, specializzate nel trattamento psichiatrico, si sono aperte al fatto di mettere in pratica la legge vigente sull’eutanasia.

Dopo la decisione, la congregazione religiosa di Fratelli della Carità dovrà separarsi dai suoi ospedali psichiatrici, che assistono 30.000 pazienti e impiegano 12.000 persone, ha reso noto il superiore, René Stockman.

La decisione vaticana è stata comunicata in una lettera firmata dal cardinale Luis Ladaria, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il 30 marzo scorso.

Legge sul suicidio assistito

La questione, riferita da Vatican News, si era trascinata per tre anni, visto che l’organizzazione aveva deciso di applicare la legge civile, che in alcuni casi permetteva il suicidio assistito.

Il caso del Belgio è emblematico, visto che si tratta di un Paese “pioniere” nel praticare l’eutanasia sotto la bandiera di una morte degna, senza dolore e nel momento in cui il paziente lo richiede. Dal 2002, per legge si può amministrare la morte a qualcuno come “cura” per la sofferenza dovuta alla sua condizione di “salute disperata”.

I religiosi, in minoranza nelle decisioni

Nel marzo 2017, gli ospedali della congregazione dei Fratelli della Carità, fondata alla fine del XIX scolo, si sono allineati con questa visione dei malati e della malattia, gestiti da una giunta direttiva in cui i religiosi sono una minoranza.

I dirigenti dell’ospedale hanno confermato che volevano rispettare la legislazione belga, dopo che un ospedale cattolico fiammingo era stato obbligato a pagare una multa per essersi rifiutato di praticare l’eutanasia a un paziente di 74 anni affetto da tumore al polmone.

Offerta di eutanasia in rete

Si tratta di una scelta che dopo tre anni di confronto ha determinato la decisione della Congregazione per la Dottrina della Fede, quando sul sito web del ramo belga della congregazione dei Fratelli della Carità è stato pubblicato un documento in cui, secondo quanto ricorda la lettera del cardinal Ladaria, “ammette, a certe condizioni, la prassi dell’eutanasia in una struttura ospedaliera cattolica”.

Questa pratica, ha affermato il cardinal Ladaria, sostenuto dall’Association Provincialat des Frères de la Charité, “non fa riferimento né a Dio, né alla Sacra Scrittura, né alla visione cristiana dell’uomo”, nonostante gli innumerevoli e lunghi incontri che hanno avuto luogo a vari livelli tra l’istituto belga e la Santa Sede per risolvere la questione “in spirito di sincera ecclesialità”.

  • 1
  • 2
Tags:
belgioeutanasiaospedalepapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni