Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 24 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconSpiritualità
line break icon

Dio ci è venuto incontro prima che noi potessimo desiderarlo

GIRL, MORNING, LIGHT

Lucija Ros | Unsplash

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 30/04/20

Quanto è grande l‘Amore di un Padre che si muove in anticipo sui nostri desideri? La fede non è il nostro sforzo di cercarlo, ma ricordarsi che Lui ci ha cercato prima che noi ne fossimo consapevoli.

In quel tempo, Gesù disse alle folle: «Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno.
Sta scritto nei profeti: E tutti saranno ammaestrati da Dio. Chiunque ha udito il Padre e ha imparato da lui, viene a me.
Non che alcuno abbia visto il Padre, ma solo colui che viene da Dio ha visto il Padre.
In verità, in verità vi dico: chi crede ha la vita eterna.
Io sono il pane della vita.
I vostri padri hanno mangiato la manna nel deserto e sono morti;
questo è il pane che discende dal cielo, perché chi ne mangia non muoia.
Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo». (Gv 6,44-51)

“Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno”. Nella dinamica della fede a volte dimentichiamo questa indicazione che dà Gesù nel vangelo di oggi. Cercare Dio non è uno sforzo che alla fine ce lo fa trovare, ma è ricordarsi che se noi stiamo cercando Lui, Lui sta cercando noi prima che noi stessi potessimo averne consapevolezza. Tutto quello che viviamo nel nostro desiderio è già anticipato da Lui.

Dovremmo quasi dire che i nostri desideri sono l’eco di ciò che Lui ha già fatto. Se desideriamo incontrarlo, significa che Lui si è già messo a cercarci. Se desideriamo amarlo, significa che Lui ci ha già amato per primo. Se desideriamo pregare, significa che Lui ci ha già supplicati per primo. Il nostro Dio non è “un motore immobile” come direbbe Aristotele. Il nostro Dio è un Dio che ci viene incontro, che prende per primo l’iniziativa, che compie ciò che domanda. La fede è un dono. Solo dopo questo dono possiamo anche fare la scelta di dire di sì e di no. La fede non è l’esperienza di un self service dove ognuno si sceglie ciò che vuole. La fede è come l’amore, lo si può solo riconoscere, non lo si può stabilire a tavolino. In questo senso pensare a Dio come il primo vero protagonista significa liberarci da quell’immagine che ce lo fa percepire sempre fermo e impassibile, in attesa che noi facciamo qualcosa. A Lui interessiamo fino al punto che ci è corso incontro mandandoci Suo Figlio. Gesù è il modo con cui Dio ha preso l’iniziativa dell’Amore e ci ha tolto il giogo della Legge che ci aveva convinto tutti che bastava sottostare a una tecnica per vedersi anche felici. Siamo felici solo se ci accorgiamo che qualcuno ci ama anche se non abbiamo le carte in regola. Che qualcuno ci ama contro tutto e contro tutti. Che qualcuno ci ama anche se noi non vediamo nulla di amabile in noi stessi. “Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo”. Se uno mangia un’amore così, vive per davvero.

#dalvangelodioggi

Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
BIBLE
Patty Knap
Se soffri d’ansia, devi conoscere il consiglio più ripetuto nella...
7
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni