Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconSpiritualità
line break icon

Cristo senza ferite?

CRUCIFIXION,NAIL,HAND,CHRIST

josemdelaa | CC0

padre Robert McTeigue, SJ - pubblicato il 29/04/20

La Resurrezione non cancella la Croce. Proviamo questi 3 passi per iniziare a vivere i Comandamenti più grandi

Preferite Cristo con o senza ferite?

Ci dispiace che abbia sofferto, e siamo grati per quello che la sua sofferenza ci ha guadagnato. Non abbiamo molto chiaro il motivo per il quale Cristo ha delle ferite, e siamo tentati di sottolineare la resurrezione al punto da dimenticare che ha sofferto e il motivo per il quale è morto.

I cristiani onesti sanno che essere discepoli fedeli di Cristo non vuol dire evitare la croce, e anche nelle nostre giornate migliori la maggior parte di noi ha un atteggiamento ambivalente nei confronti della croce di Cristo.

Obiezione: “Sì, la croce spaventa, ma c’è anche la resurrezione! Non dimentichiamolo!” Mi verrebbe da dire un sonoro “NO!” Se un cristiano dice “C’è la croce MA c’è la resurrezione” è decisamente sbagliato. Permettetemi di spiegare perché.

Questo punto di vista presenta la resurrezione come una compensazione gradita ma non correlata per un evento altrimenti deplorevole. È come essere investiti da una macchina e trovare un biglietto della lotteria per terra. Potreste dire “Sì, sono stato investito, MA ho trovato un biglietto vincente della lotteria…”

Se diciamo “Sì, c’è una croce – che nessuno vuole –, MA c’è la resurrezione, e questa è bella…”, allora non abbiamo capito Cristo. Falliamo se non capiamo il legame tra la croce di Cristo e la resurrezione. La croce è innanzitutto necessaria per amare come ama Cristo. Solo allora possiamo amare senza egoismo.


STRENGHT

Leggi anche:
Niente può toglierci la libertà che Gesù ci ha donato morendo in Croce

In secondo luogo, dobbiamo sempre parlare di croce-E-resurrezione. Ogni volta che troviamo Cristo crocifisso e sofferente c’è anche Cristo risorto, e questo rende la proclamazione di Cristo il compito più urgente in tutta la storia umana.

Una nota: proclamiamo Cristo non semplicemente come concetto, ma come persona che è la Via, la Verità e la Vita. La nostra massima speranza e la nostra missione principale è unirci a Cristo, amando come ama Lui, morire e risorgere con Lui per la vita del mondo.

Come vivremo tutto questo? Come vivremo il nuovo comandamento? Come vivremo la verità e il mistero per cui la croce e la resurrezione di Cristo sono inseparabili? Se vogliamo vivere davvero il nuovo comandamento di Cristo, dovremo far morire il nostro egoismo e la nostra presunzione. Dovremo servirci a vicenda in un modo che spalancherà il nostro cuore, e anelare costantemente a un’unione più profonda, a una maggiore identificazione con Cristo crocifisso e risorto.

  • 1
  • 2
Tags:
croceresurrezione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni