Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 28 Gennaio |
San Tommaso d'Aquino
home iconStorie
line break icon

Coronavirus, infermiere ‘ateo’: non ce la faccio più, se c'è un Dio intervenga!

TIRED

Shutterstock | Robert Kneschke

Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 28/04/20

La testimonianza del cappellano dell'ospedale Spallanzani di Roma, trincea contro il Covid-19

Il sacerdote Gerardo Rodríguez, 48 anni, opera tra i padiglioni, le sale d’attesa e tutti gli angoli dell’ospedale Spallanzani di Roma.

Il suo lavoro come cappellano consiste nell’accompagnare medici, infermieri e volontari che affrontano turni di più di 10 ore senza sosta, in una situazione di stress altissimo che dura ormai da settimane per via dell’emergenza coronavirus. È una vera e propria “pentola a pressione” a livello emotivo, fisico e spirituale.

“In quest’epoca di pandemia, il personale ha bisogno di un sostegno maggiore. È stanco, fa orari interminabili, va a casa con la sensazione che il lavoro non finisca ed è preoccupato all’idea di potersi contagiare”.

“E allora bisogna dare una parola di conforto: ‘Come stai?’, ‘Stai lavorando bene’, ‘Come ti senti oggi?’ Sono i miei colleghi della vita quotidiana. Il malato va e viene, il personale resta”.

Un miracolo di Pasqua

“Il giorno di Pasqua sono passato per i reparti per distribuire la Comunione ai pazienti, agli infermieri, ai medici, a chi si trovava lì, e c’era uno degli infermieri che non è credente. Mi ha fermato – non lo fa mai –, e in un punto più riservato mi ha chiesto se poteva dirmi qualcosa: ‘Certo, con piacere’, ho risposto.

L’infermiere mi ha detto: ‘Le ho già detto una volta che non credo in Dio, ma in questo momento ho una sensazione molto strana, vedo che questa cosa (il virus) non può essere risolta solo dall’essere umano’.

‘Se c’è qualcosa, questo qualcosa dovrà intervenire perché non ce la facciamo più, io non ce la faccio più. In qualche modo invidio la fede di molte persone, perché le sostiene’.

Allora l’ho guardato negli occhi e ho detto: ‘L’importante è che Dio crede in te, porta questo nel cuore’. E quando gli ho detto questo mi ha guardato intensamente e si è messo a piangere.

‘Come?’, ha chiesto l’infermiere. ‘Sì, il mio Dio crede in te’. Quell’uomo mi ha risposto: ‘Sono confuso, sono turbato’. ‘Bene, santo turbamento’, gli ho risposto”.

  • 1
  • 2
Tags:
coronavirusdioinfermieriospedale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
BRUISED CORTO ANIMATO ROK WON HWANG
Catholic Link
Corto animato: abbracciami, Signore, perché nel dolore voglio rif...
7
messe avec masques
Lucandrea Massaro
Cambia di nuovo il Rito della pace durante la Messa
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni