Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 27 Luglio |
San Pantaleone
home iconSpiritualità
line break icon

Le Piccole Sorelle dei Poveri lanciano la campagna “Un Milione di Famiglie, Un Milione di Rosari” per combattere la pandemia

LITTLE SISTERS OF THE POOR, CORONAVIRUS,COVID19

Jeffrey Bruno

Jeffrey Bruno - pubblicato il 23/04/20

Dopo molte preghiere e consultazioni, la Madre Generale dell'ordine ha proposto una campagna di preghiera globale che sia “un vero e proprio blitz in Cielo”

Le Piccole Sorelle dei Poveri, che servono oltre 13.000 poveri in 32 Paesi, hanno lanciato una nuova iniziativa per porre fine alla pandemia del coronavirus. Ispirate al messaggio di suor Lucia di Fatima durante la Rivoluzione dei Garofani del 1974 in Portogallo, le Piccole Sorelle hanno avviato la campagna “Un Milione di Famiglie, Un Milione di Rosari”.

Secondo suor Mary Richards, “la nostra Madre Generale, Madre María del Monte Auxiliadora, ha scritto a tutta la congregazione alla fine di marzo. Ha pregato per la crisi del coronavirus e ha consultato le superiore delle varie province”.

“Suggerisco di lanciare una ‘campagna’, su ampia scala, un vero e proprio ‘blitz’ in Cielo, attraverso l’intercessione della Beata Vergine Maria”, ha scritto la Madre Generale.

“Durante la Rivoluzione portoghese del 1974-1975”, ha aggiunto suor Mary, “suor Lucia (una dei veggenti di Fatima), ha chiesto alla Vergine di fermare la violenza. Lei ha replicato: ‘La rivoluzione si fermerà quando un milione di famiglie reciterà il Rosario’. Questo ha ispirato Madre María a chiederci di metterci in contatto con più famiglie e persone possibile per creare una catena di rosari familiari. A suo avviso, la pandemia di coronavirus è una ‘situazione di guerra’ che non può essere vinta semplicemente con mezzi umani, ma solo attraverso la preghiera”.

“Ruusciremo a coinvolgere un milione di famiglie?”, ha chiesto. “Solo Dio lo sa, ma se mettiamo tutto il nostro cuore in questa impresa, la Madonna vedrà la nostra buona volontà e ne sarà toccata… Proviamoci in modo molto umile, e lasciamo il resto nelle mani della nostra Madre immacolata”.

Le Piccole Sorelle dei Poveri gestiscono 29 residenze che servono i poveri negli Stati Uniti, e hanno perso 11 residenti a causa del virus. Padre Hilary John Rodgers, sacerdote ritirato e residente presso la Jeanne Jugan Residence di Newark, nel Delaware, è stato la quarta persona e soccombere a causa delle complicazioni del coronavirus.

Madre Margaret Regina Halloran, superiora della residenza di Newark, ha reagito dopo che il virus ha provocato la morte di un residente 86enne, la prima vittima, dicendo:

“Siamo devastate per la perdita del nostro caro residente e i risultati positivi al test di altri sei. In tutte le nostre case, i residenti diventano davvero la nostra famiglia. Noi Piccole Sorelle continueremo a fare tutto ciò che possiamo per far fronte a questa sfida, mantenere in sicurezza i nostri amati residenti e offrire loro accompagnamento spirituale, assicurando al contempo la sicurezza del nostro staff”.

Le Piccole Sorelle dei Poveri si prendono cura dei più vulnerabili, e stanno facendo tutto il possibile per proteggere i loro residenti. La sfida è immensa, come per chi gestisce case di riposo e residenze per anziani, ma le suore stanno portando la battaglia al livello successivo con questa campagna di preghiera che implora l’amorevole intercessione della Beata Madre.

Per unirvi a questa campagna di preghiera, visitate il sito http://littlesistersofthepoor.org/a-million-families-a-million-rosaries/

“Il Rosario è la preghiera che Dio, attraverso la sua Chiesa e Nostra Signora, ha raccomandato più insistentemente a tutti noi, come via e porta di salvezza: ‘Recitate il Rosario tutti i giorni’ (Nostra Signora, 13 maggio 1917). Ave Maria”. Suor Lucia di Fatima

Tags:
coronaviruspoverisuore
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
4
MASS
Gelsomino Del Guercio
Niente Green Pass per andare a messa: la precisazione del Governo
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
don Marcello Stanzione
Fra Modestino da Pietrelcina rivela: Padre Pio ha visto mio padre...
7
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni