Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 23 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconSpiritualità
line break icon

L’ira di Dio non è la “sfiga” umana: ma allora cos’è?

BLINDFOLDED MAN,

TheVisualsYouNeed | Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 23/04/20

L'ira di Dio non consiste in una serie di sfortunati eventi, ma nel vedere che i nostri ragionamenti girano a vuoto, che le nostre scelte non portano frutto, e che la nostra vita non approda mai a nulla di significativo.

Chi viene dall’alto, è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla terra e parla secondo la terra. Chi viene dal cielo è al di sopra di tutti. Egli attesta ciò che ha visto e udito, eppure nessuno accetta la sua testimonianza. Chi ne accetta la testimonianza, conferma che Dio è veritiero. Colui infatti che Dio ha mandato dice le parole di Dio: senza misura egli dà lo Spirito.

Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa. Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui. (Gv 3,31-36)

“Infatti colui che Dio ha mandato proferisce le parole di Dio e dà lo Spirito senza misura”. Gesù non è colui che ci spiega le cose, ma è colui che ci introduce dentro le cose stesse. È la grande differenza che c’è tra la teoria e l’esperienza. La fede cristiana non riguarda le teorie. Quando il cristianesimo si limita ad essere solo teologia o dottrina, tradisce la sua vocazione primaria. Infatti il ruolo preminente della fede è entrare in un’esperienza qualitativamente diversa di vita. In questo senso le parole di Gesù sono parole che donano lo Spirito. Una madre che ascolta le parole di Cristo entra in una qualità di maternità completamente diversa. Allo stesso modo un malato, o un’innamorato, un prete o una consacrata, un medico o un povero. È il dono che Gesù ci fa dello Spirito attraverso la sua parola che cambia completamente la qualità della nostra esperienza. E importa poco se non troviamo tutte le parole necessarie per saperlo spiegare. Ciò che conta è poterlo vivere. Avevano ragione i grandi santi quando dicevano: “cosa ce ne facciamo di una persona che sa spiegare la preghiera ma non prega? Non è forse l’esperienza superiore a ogni spiegazione?”. Ecco perché la teologia che più accettiamo è quella della vita dei santi. Nel vedere la loro esperienza capiamo di più il grande mistero di Dio e la bellezza del Vangelo. “Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa. Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio incombe su di lui”. E l’ira non consiste in una serie di sfortunati eventi, ma nel vedere che i nostri ragionamenti girano a vuoto, che le nostre scelte non portano frutto, e che la nostra vita non approda mai a nulla di significativo. L’ira di Dio non è la sfiga umana. L’ira di Dio consiste nella stessa esperienza che faccio io quando mi ostino a voler arrivare da qualche parte senza domandare indicazioni a nessuno: in pratica mi perdo sempre.
Giovanni 3,31-36

#dalvangelodioggi

Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
5
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
6
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
7
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni