Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Gennaio |
Santa Margherita d'Ungheria
home iconNews
line break icon

Campo 87: la zona del cimitero di Milano dove sono sepolti i morti di Covid-19 rimasti soli

Youtube

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 23/04/20

Definito da alcuni "fossa comune", ospita invece una degna sepoltura a coloro le cui spoglie non sono state richieste da un familiare

Nel campo 87 del cimitero Maggiore di Milano sono state sepolte decine di persone morte per il coronavirus e non reclamate dalla famiglia.

Vuoi perché sono tutti bloccati dalle restrizioni nazionali, oppure perché chi è morto non aveva nessuno. In questo campo la città guidata da Beppe Sala ha potuto ordinare una piccola benedizione per le salme.

Croci uguali

Non ci saranno monumenti funebri al campo 87 di Musocco. Saranno tutte croci uguali e il campo diventerà un prato per almeno due anni dall’ultima sepoltura. E’ l’ordine del Comune di Milano perché davanti alla tragedia del Covid-19 tutte le vittime sono uguali.

«Abbiamo perso tanti figli di Milano», ha detto il sindaco andando alcuni giorni fa a rendere omaggio alle vittime (Tgcom, 22 aprile).

“Tragedia nella tragedia”

«Questo spazio – aggiunto Sala – è quello dove sono stati sepolti coloro le cui spoglie non sono state richieste da un familiare, la tragedia nella tragedia». Per non lasciare i corpi abbandonati negli obitori il Comune si è fatto carico di tutto, dalle spese all’organizzazione della sepoltura (Libero quotidiano, 22 aprile).

Dignità per ogni salma

«Ci tengo a dire una cosa: ho purtroppo sentito parlare di fosse comuni, non è così – ha precisato l’assessore ai Servizi Civici e Trasformazione digitale del Comune di Milano, Roberta Cocco – perché ogni persona ha un cippo con il nome e ogni salma viene sepolta singolarmente».

Attualmente al campo dedicato del Cimitero Maggiore sono sepolte 61 persone «questo è un campo molto grande e potremmo arrivare addirittura fino a 600 sepolture cosa che ovviamente non ci auguriamo. – ha detto – Però abbiamo spazio per le sepolture che affronteremo nei prossimi giorni e settimane. Noi abbiamo iniziato da subito quando abbiamo visto che i numeri crescevano» (Il Giorno, 23 aprile).


ZMARLI NA KORONAWIRUSA

Leggi anche:
Coronavirus, il missionario a Bergamo: “Metto il telefono sulle salme e prego insieme ai parenti”


FUNERAL

Leggi anche:
Senza veglia né funerale, il coronavirus non ci permette di congedarci dai nostri cari


POPE FRANCIS SANTA MARTA

Leggi anche:
Papa Francesco prega per i medici e i sacerdoti morti per assistere i malati di coronavirus

Tags:
cimiterocoronavirus
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni