Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 27 Novembre |
Beato Giacomo Alberione
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Dalla clausura portiamo nel cuore il dolore e la speranza degli uomini

bqp7nhpjwsxsdtt14pdj_xbpw9mkyk9sxb3sdoor6yglyxp88-mz72jkmyicyj1psv2pxwx_u-mw5hdlx4r0_krvokb3.jpg

Carmelo Veneto - pubblicato il 22/04/20

Un dolore e una fragilità che sono le nostre stesse. Ma questa prova ha anche una grazia speciale, che non vogliamo sprecare.

di Sr. Margherita della Croce – Carmelo di Venezia

Appena iniziata l’emergenza ci siamo sentite rivolgere questa domanda: ma voi, che siete abituate alla clausura, come vivete questo tempo e cosa potete dirci? Abbiamo scoperto che anche noi, pur essendo chiuse in monastero, viviamo una situazione diversa: l’assenza dei fedeli, dei rapporti con i vicini, di chi bussa alla nostra porta …nessun campanello! Ne sentiamo la mancanza, percepiamo il mondo fermo, in attesa, tutto è incerto.


NUNS, SPAIN, BASKET

Leggi anche:
Quarantena in clausura: le suore di Siviglia giocano a basket (Video)

I nostri progetti e programmi sono saltati e in un solo istante! Anche per noi è tempo di preoccupazioni e di sofferenza non solo per i conoscenti colpiti dal virus, ma perché sentiamo la sofferenza smarrita dell’umanità, dei fratelli che con più frequenza ci chiedono, per telefono o per e-mail, di pregare. Condividiamo sulla nostra pelle la fragilità di tutti, la paura, e ci sentiamo più vicine.

Eppure scopriamo che in questo momento oscuro e misterioso si nasconde una grazia speciale, un’opportunità offerta a tutti: scoprire una profondità e autenticità nei rapporti, la gratuità di tante piccole-normali cose prima scontate. Questo tempo, poi, che ci ha sbattuto in faccia la nostra povertà e piccolezza, ci impone delle domande: per chi vivo e come vivo? La solitudine e il silenzio che ci circondano possiamo scoprirli pieni di una Presenza che sempre ci aspetta; noi ne siamo testimoni: solitudine e silenzio sono abitati, come potremmo altrimenti vivere sempre chiuse in monastero?

Anch’io, se pur faticosamente, sento che l’oscurità della prova è percorsa da una Luce, ed è ciò che mi fa vivere nella speranza e nella fiducia perché nulla è sprecato, “tutto è grazia”, e il dopo potrà essere migliore perché dentro potremo essere più ricchi, anche se più poveri.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA CARMELO VENETO

Tags:
clausuracoronavirus
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni