Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Sogno il momento in cui potrò tornare a sentire l’odore dei banchi!

SCHOOL, DESKS,
Syda Productions | Shutterstock
Condividi

Rientro nella classe virtuale sognando di ritrovarmi di fronte al sorriso dei miei alunni, alla luce viva, fatta di occhi e volti e carne e colori veri, che da dentro illumina tutto quello che c’è intorno.

Rientro nella classe virtuale sognando il momento in cui potrò tornare a sentire l’odore dei banchi, salire quelle scale cadenti e ritrovarmi di fronte al sorriso dei miei alunni, alla luce viva, fatta di occhi e volti e carne e colori veri, che da dentro illumina tutto quello che c’è intorno.

CHŁOPAK
Migas Hofstra/Unsplash | CC0

Sogno la portiera che si chiude e mio figlio che è già scappato dentro, tra i suoi amici, bello come il sole e giustamente manco mi saluta più (è chiaro che a cinque anni ci sono altre priorità!). Sogno mia figlia che si trova di fronte a scuola, nel verde, insieme alle sue amichette e il momento in cui entrano confabulando tra loro, come se fossero legate da un nastro di chiacchiere e risatine che solo noi riusciamo a vedere.

SCHOOL, FRIENDS,
LStockStudio | Shutterstock

Noi che abbiamo avuto tutto e che adesso dobbiamo vedere i nostri figli privati a forza di ciò che è più essenziale e – dannatamente stupidi come siamo – davamo per scontato.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA ALESSANDRO BENIGNI

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni