Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 16 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

L’impresa di questa donna: far recitare 20 miliardi di Coroncine della Divina Misericordia per i morenti

Maria Cecilia Escobedo

Courtesy of Maria Cecilia Escobedo

Lindsay Schlegel - pubblicato il 17/04/20

Troppe persone stanno morendo da sole. Questo movimento cerca di offrire loro la misericordia e la consolazione di Dio quando ne hanno più bisogno

Mentre molte persone restano a casa per minimizzare la diffusione della pandemia del Covid-19, sarebbe facile rinunciare alle opere di misericordia spirituali e corporali al di fuori delle mura domestiche. Maria Cecilia Escobedo, ideatrice del sito No One Dies Alone, la pensa diversamente.

La Escobedo è da molto devota a Santa Faustina, il cui Diario ha assunto un significato particolare per lei nel 2016, l’Anno della Misericordia, durante il quale non solo ha dato alla luce la sua ultima figlia, Regina, ma ha anche conosciuto l’opera 33 Days to Merciful Love: A Do-It-Yourself Retreat in Preparation for Consecration to Divine Mercy, di padre Michael Gaitley.

L’ultimo venerdì dell’Anno della Misericordia, la Escobedo e i suoi figli sono riusciti a stento ad attraversare la Porta Santa locale per ottenere l’indulgenza plenaria. Quando l’hanno attraversata alle tre del pomeriggio, l’Ora della Misericordia, “ho provato un senso profondo della misericordia di Dio penetrare nel mio cuore, e la sensazione che Dio mi stesse chiamando a portare questo messaggio di misericordia al mondo nel mio modo unico… Non sapevo come avrei diffuso questo messaggio, ma mentre ero in piedi nella chiesa della Divina Misericordia all’Ora della Misericordia sapevo di essere chiamata a fare qualcosa”, ha detto la Escobedo.

La donna ha risposto alla chiamata a impegnarsi in vari progetti al riguardo, come laMerciful Love Challengee Catholic Fit Moms for Life. Vende anche stampe di citazioni di Santa Faustina nel suo negozio, Prints of Mercy, donando il 20% dei profitti ai Sacerdoti Mariani dell’Immacolata Concezione della B.V.M. di Stockbridge, Massachusetts (Stati Uniti).




Leggi anche:
5 buoni motivi per recitare la Coroncina della Divina Misericordia

Quest’anno il compleanno della figlia Regina ha segnato anche un altro momento importante nella vita della donna: la sua diocesi di Biloxi, nel Mississippi, ha annunciato che non ci sarebbero state Messe pubbliche per tutto un mese a causa della pandemia di coronavirus.

In quella che descrive come “un’oscurità che non ho visto arrivare”, la Escebedo si è rivolta nuovamente al Diario di Santa Faustina. Quella sera ha letto il #858: “Figlia mia, abbi pazienza; non durerà a lungo”. Con un rinnovato senso di pace, ha continuato a leggere che “il messaggio della Divina Misericordia può portare speranza, forza e coraggio nell’oscurità”.

Quella stessa sera si è imbattuta in un video della St. Eunan’s Cathedral di Letterkenny (Irlanda), in cui il Rev. Philip Kemmy, CC esprimeva la sua profonda tristezza per il fatto che molte persone stanno morendo da sole, senza nessuno che stringa loro la mano – e cosa peggiore, senza gli ultimi riti. Padre Philip incoraggiava gli spettatori ad adottare le anime morenti e ad essere spiritualmente presenti al loro capezzale al momento della morte recitando la Coroncina della Divina Misericordia.

Dopo una notte insonne, la Escebedo ha capito che doveva fare qualcosa di più per quelle anime. “Conosco il potere dei social media, e so che gli esseri umani amano iscriversi alle iniziative. Si sentono più forti”.

Richiamando le parole di padre Philip, Maria Cecilia ha affermato che “ogni persona merita di avere la possibilità di accettare la misericordia di Dio attraverso il potere della Coroncina della Divina Misericordia nel momento del massimo bisogno”.

Mentre realizzava il sito, ha pregato per ottenere la guida e la benedizione di Santa Faustina, come anche quella di padre Philip.

Nella sua risposta, il sacerdote le ha scritto: “Le auguro ogni bene e chiedo che il Signore, nella sua abbondante misercordia, custodisca lei e tutta la sua famiglia nel rifugio sicuro del Sangue e dell’Acqua sgorgati dal suo Cuore Trafitto. Possa la Nostra Beata Vergine, Nostra Madre e nostra Regina, avvolgerla nel suo manto di protezione”.

La Escebedo spera che attraverso questo movimento “tutti vedano la bellezza e il potere del fatto di recitare la Coroncina della Divina Misericordia, che tutti vi ricorrano non solo per sé, ma anche per gli altri, soprattutto per i morenti”.




Leggi anche:
Hai mai recitato la Coroncina agli Angeli Custodi? Sai di cosa si tratta?

Per unirsi al movimento si può visitare il sito No One Dies Alone e iscriversi promettendo di recitare una Coroncina della Divina Misericordia al giorno. La Escebedo offre questo incoraggiamento: “Non richiede più di 10 minuti al giorno, ma ha l’effetto dell’eternità attraverso il potere di Gesù Cristo per un’anima morente”.

Si può scegliere anche di seguire la Coroncina con un’immagine della Stella dell’Immacolata, una cappella per l’adorazione presso il Centro di Preghiera per la Pace di Niepokalanów, in Polonia. Tutti sono poi invitati a lasciare il nome dei propri morenti sulla pagina Facebook del movimento, di modo che possano essere ricordati per nome.

L’obiettivo della Escebedo è far sì che quest’anno vengano pregati 20 miliardi di Coroncine per i morenti. “Sì, è un numero molto elevato”, dice, “ma la misericordia di Dio è infinita!”

Tags:
coronaviruscoroncina divina misericordiamorte
Top 10
See More