Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Una guida per prendere decisioni sulla morte in un momento di crisi

HOSPITAL BED

Thaiview | Shutterstock

E. Christian Brugger - pubblicato il 14/04/20

Quando è lecito chiedere al proprio medico di scrivere un ordine di Non Rianimazione (NR)?

Si può chiedere una NR solo se si è sicuri che la dottrina morale cattolica non richiede di accettare il tentativo di rianimazione.

Quand’è che la dottrina morale cattolica esige di accettare il tentativo di rianimazione?

Quando la sua applicazione non è futile né eccessivamente onerosa.

Quando si dovrebbe accettare l’intubazione?

L’intubazione è sempre una cura ordinaria quando offre una sperenza ragionevole di beneficio e non è eccessivamente gravosa.

Quando si dovrebbe rifiutarla?

Quando è futile o eccessivamente onerosa.

Quando si dovrebbero accettare cibo e acqua, anche se devono essere soamministrati a livello medico?

Nel marzo 2004, San Giovanni Paolo II ha insegnato che la somministrazione di acqua e nutrimento, anche per vie artificiali, rappresenta sempre un mezzo naturale di conservazione della vita, non un atto medico, e il suo uso va quindi considerato in via di principio ordinario e proporzionato, e come tale moralmente obbligatorio, nella misura in cui e fino a quando dimostra di raggiungere la sua finalità, che in questo caso consiste nell’offrire al paziente nutrimento e sollievo alle sue sofferenze.

In altre parole, si dovrebbero accettare cibo e acqua, anche attraverso una sonda, se nutrono il corpo e aiutano a mantenere la vita.

Quando si dovrebbero rifiutare cibo e acqua?

Quando non offrono più nutrimento corporale, come può accadere nel processo dell’agonia quando il corpo smette di assimilarli.

Quando si devono accettare solo misure di “benessere”?

Si può rinunciare a qualsiasi forma di cura, includendo acqua e nutrimento, solo quando tutte le forme di trattamento, inclusa la somministrazione di acqua e nutrimento, risultino futili o eccessivamente gravose, come durante il processo attivo della morte.

È lecito rifiutare l’assistenza medica che non sia futile o eccessivamente onerosa?

Anche se normalmente si ha il dovere di accettare l’assistenza ordinaria, se le risorse sono scarse si può rinunciare volontariamente a queste cure per permettere che le riceva un’altra persona. In questo caso la rinuncia non si basa, parlando moralmente, su qualcosa di irragionevole, ma sull’amore per il prossimo.

Si dovrebbe stilare un testamento o un altro formulario standard di documento di volontà anticipata?

Non li raccomando. Tendono a favorire decisioni irresponsabili a livello medico e morale. Il formato in cui si barrano delle caselle non può prendere in considerazione tutte le possibili contingenze sanitarie che una persona potrebbe affrontare in futuro.

I familiari e chi offre assistenza sanitaria resterebbero quindi con la responsabilità di interpretare il documento in relazione a situazioni che il paziente non aveva mai previsto.

Questi documenti possono ostacolare i medici, che dovrebbero avere la libertà di aiutare i pazienti o i loro rappresentanti a prendere le decisioni migliori vista la necessità medica del momento per rispondere alle particolarità e complessità inerenti alla situazione di ogni paziente.

Potrebbero inoltre dettare decisioni immorali ordinando a chi si occupa delle cure di fermare un trattamento che nel contesto specifico potrebbe essere ordinario.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coronaviruscristianimorte
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
3
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni