Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 13 Aprile |
Beato Rolando Rivi
home iconStile di vita
line break icon

Il mondo dopo il coronavirus

SPYING

Shutterstock | Photobank gallery

Miguel Pastorino - pubblicato il 14/04/20

Qual è la via d'uscita? La vigilanza totalitaria da parte degli Stati o un maggior potere dei cittadini? L'isolamento nazionalista o la solidarietà globale?

In un articolo pubblicato il 20 marzo sul quotidiano britannico Financial Times, lo storico israeliano Yuval Noah Harari, autore dei bestseller Sapiens: Da Animali a Dèi, Homo Deus: Breve Storia del Futuro e 21 Lezioni per il XXI secolo, sostiene che il rischio peggiore della crisi del Covid-19 è l’ipervigilanza permessa oggi dalla tecnologia e dall’isolamento nazionalista.

A suo avviso, la vigilanza presentata come necessaria per prevenire una pandemia può essere impiegata a fini di controllo sociale che portano alla perdita progressiva delle libertà fondamentali, e le decisioni prese da Governi e popoli daranno forma al futuro che avremo, sia in economia che in politica, nei sistemi sanitari e nella cultura.

Primo dilemma: tra vigilanza totalitaria e potere dei cittadini

Harari sostiene che molte delle misure attuali d’emergenza si stabilizzeranno come routine normali e fisse, perché così è avvenuto storicamente nella gestione delle emergenze nazionali.

Se in tempi normali le decisioni plitiche possono richiedere anni di decisione, in uno stato d’emergenza in poche ore si prendono decisioni impensabili in altri contesti, che poi restano come pratiche comuni e preventive.

Si iniziano a usare tecnologie immature e potenzialmente pericolose perché il pericolo della mancanza di azione è visto come più devastante, e così vari Paesi sono già esperimenti sociali su ampia scala.

Per la prima volta nella storia, oggi i Governi hanno la possibilità tecnologica di monitorare tutta la loro popolazione contemporaneamente e in tempo reale, cosa che il KGB non avrebbe mai immaginato.

La Cina ha dimostrato che attraverso sensori onnipresenti e potenti algoritmi può monitorare la popolazione attraverso cellulari e telecamere a riconoscimento facciale.

Ma qual è il limite di questo accesso tanto potente alle informazioni personali? Si potrebbe sapere come reagiscono le persone di fronte a un discorso politico o a qualsiasi altra cosa, manipolando così grandi masse.

E non si tratta solo della Cina. Harari ricorda che il Primo Ministro israeliano, con l’opposizione del Parlamento, per via dell’emergenza ha decreato l’utilizzo di tecnologie prima riservate al controllo del terrorismo per tracciare i malati di Covid-19.

La tecnologia di vigilanza massiccia che spaventava molti potrebbe a suo avviso essere impiegata in modo regolare, e così i Governi potrebbero sapere cosa ci provoca gioia o tristezza, odio o interesse, il che offre un potere inedito sulle poplazioni.

Harari è convinto che il controllo eccessivo e il castigo severo non siano il modo più efficace di ottenere il rispetto delle norme che ci metterebbero in salvo, e che la popolazione debba essere invece informata e motivata sulla sua salute e sul suo benessere.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coronavirusmondo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
2
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
3
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
4
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Padre Gilvan Manuel da Silva perde pais e irmãos para covid-19
Ancoradouro
Sacerdote perde genitori e fratelli per il Covid-19 e afferma: “S...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni