Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Giovanni Giuseppe della Croce
home iconChiesa
line break icon

Coronavirus: migliaia di catecumeni resteranno senza Battesimo

Liturgia.pl/YouTube

Jaime Septién - pubblicato il 11/04/20

Migliaia di candidati non potranno ricevere i sacramenti dell'iniziazione in questa Veglia Pasquale

Il Sabato Santo conclude il Triduo Pasquale, e nella Veglia di questa notte santa persone adulte che si sono formate per ricevere il Battesimo ed entrare a far parte della Chiesa cattolica ricevono il sacramento in una cerimonia solenne, accompagnati dalla comunità.

Oltre ai catecumeni, nella Veglia Pasquale vengono accolti anche i cosiddetti candidati, cioè le persone che dopo essere state battezzate in un’altra denominazione cristiana hanno chiesto di essere ammesse nella Chiesa cattolica.

Cosa succederà in questa misteriosa Veglia Pasquale, con le chiese chiuse per la pandemia del COVID-19 in tutto il mondo?

Anche se ci può essere una Comunione spirituale, come si è verificato in queste ultime settimane con le trasmissioni della Messa, è molto complesso ricevere un Battesimo spirituale attraverso canali virtuali.

Verso la Pentecoste

Negli Stati Uniti, secondo quanto ha reso noto la rivista Crux, sono decine di migliaia le persone che l’11 aprile avrebbero dovuto essere accolte all’interno della Chiesa cattolica, ma le parrocchie statunitensi stanno riprogrammando la data del loro ingresso e creando forme innovative di accompagnamento a catecumeni e candidati.

Alcune parrocchie, come quella dell’Immacolata Concezione di Dayton (Ohio), hanno previsto che la cerimonia dei sacramenti di iniziazione potrebbe ragionevolmente svolgersi sabato 30 maggio, durante la Veglia di Pentecoste.

Sia l’arcidiocesi di Cincinnati che quella di San Francisco e la diocesi di Bridgeport (Connecticut) stanno seguendo quella che è stato definito “il percorso di Pentecoste”.

“Tutte le nostre iniziazioni avverranno nella Messa della Veglia di Pentecoste”, ha detto a Crux Laura Bertone, direttrice di culto dell’arcidiocesi di San Francisco. “Se dovessimo spostarle dalla Veglia Pasquale, perché non iniziare e portare la gente alla comunione piena in quella giornata splendida in cui lo Spirito Santo, il Paraclito, scende dall’alto anziché in una domenica qualsiasi?”




Leggi anche:
La Quaresima, catecumenato annuale

Il virus controlla il calendario

In molte altre diocesi degli Stati Uniti non esiste una data stabilita per l’accoglienza di catecumeni e candidati. Alcuni pensano che il 30 maggio il Paese, fino a questa settimana quello con il più alto numero di contagi da coronavirus nel mondo, starà ancora combattendo contro la pandemia e i tempi saranno ancora chiusi, altri credono che la situazione potrebbe migliorare prima.

Dan Boyd, segretario per Laici e Vita Familiare della diocesi di Orlando (Florida), ha detto a Crux che si sta adottando un approccio diverso perché, “visto che non sappiamo cosa ci riserva il futuro”, i parroci potranno amministrare i sacramenti di iniziazione la prima o la seconda domenica disponibili per le liturgie pubbliche.

In questa incertezza, le comunità parrocchiali stanno trovando forme creative per offrire sostegno continuo ai loro candidati e catecumeni delusi.

La maggior parte delle testimonianze raccolte da Crux indica l’importanza dell’accompagnamento virtuale, della vicinanza e della cura di catecumeni e candidati perché per via del virus non pongano fine al loro impegno di appartenere alla Chiesa.

“Stiamo avviando strutture per l’evangelizzazione, che dobbiamo continuare a usare e a sviluppare”, ha affermato Boyd. “Dobbiamo portare avanti gli sforzi per andare fuori, per andare oltre”.

Tags:
battesimo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni