Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
home iconChiesa
line break icon

Supplica a San Giovanni Paolo II per la fine della pandemia

© GERARD JULIEN / AFP

Aleteia - pubblicato il 03/04/20

Ieri 2 aprile, al termine della recita del Santo Rosario dalla cappella del Policlinico Gemelli di Roma intitolata a san Giuseppe Moscati, il vescovo Claudio Giuliodori ha recitato una supplica a san Giovanni Paolo II, davanti alla statua del pontefice nel nosocomio, perché termini la pandemia di Coronavirus.

* * *

Mentre l’umanità è sconvolta da una pandemia di immani proporzioni
ci rivolgiamo a te San Giovanni Paolo II che da questo luogo hai dato al
mondo una luminosa testimonianza di come, con fede e fiducioso
abbandono in Dio, si possono affrontare le prove e le malattie.
Tu che venticinque anni fa ci hai donato l’Evangelium vitae, aiutaci ad
amare e servire ogni vita umana, a partire da quelle che sono più
indifese, emarginate, sfruttate, scartate… e in particolare a prenderci
cura, oggi, di quelle che per il contagio sperimentano la fragilità,
l’isolamento e la morte.

Tu che tante volte e per lunghi giorni hai condiviso in questo ospedale
il soffrire umano e ne hai illuminato il significato con la Salvifici doloris
sostieni gli operatori sanitari in questo momento di gravoso e immenso
sacrificio perché siano per tutti i malati segno di Gesù medico
premuroso e salutare.

Tu che hai concluso i giorni della tua vita terrena abbracciato alla croce
e senza più parole hai fatto risplendere sul tuo volto quello del Crocifisso
fa che vivendo con fede questo tremendo calvario della pandemia,
sappiamo contemplare, sorretti dalla Divina Misericordia, la luce del
Risorto.

Tu che hai affidato la tua vita a Maria con il motto Totus tuus, insegnaci
a camminare con lei, donna dei dolori e della speranza, perché
imparando a stare sotto la croce non venga mai meno la certezza che lo
Spirito Santo effuso dal suo Figlio Gesù farà nuove tutte le cose e che
dopo i giorni della sofferenza verranno quelli della consolazione.
Amen

Tags:
coronavirussanto rosario
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni