Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Ogni martedì potete ricevere la benedizione di Sant’Antonio direttamente a casa!

SAINT ANTHONY OF PADUA
By Renata Sedmakova | Shutterstock
Condividi

Iniziativa dei frati della basilica di Padova in tv e su facebook, al termine della santa messa

Se il mondo non può più andare da Sant’Antonio a Padova, rimasto solo dentro una basilica deserta, a causa delle restrizioni contro la diffusione del coronavirus, allora è il Santo ad affacciarsi verso la città, verso i fedeli di tutto il mondo.

Fr Lawrence Lew CC

La benedizione di Padre Oliviero

Dal 31 marzo, e ogni martedì, con la reliquia del dito di sant’Antonio in mano – la stessa che viene utilizzata anche durante la solennità del 13 giugno – il rettore del santuario, padre Oliviero Svanera, si affaccia sul sagrato per benedire Padova e i fedeli di tutto il mondo.

E, come è già successo ieri, ogni volta, vicino alle porte della basilica, ci sarà la statua del Santo, quella che viene esposta solamente a giugno (Mattino di Padova, 31 marzo).

Come si svolge

La benedizione del martedì avviene al termine della messa delle 18 i frati nel santuario e i moltissimi devoti sparsi in tutto il mondo pregheranno la “Tredicina” per invocare la misericordia di Dio per intercessione di sant’Antonio; intorno alle 18.40 il rettore con la sacra reliquia del dito scenderà processionalmente fino alla porta principale della Basilica, da dove, sulla soglia a porte aperte, impartirà la benedizione alla città e al mondo, mentre i religiosi all’interno accompagneranno il gesto con il canto del “Si quaeris” diffuso in piazza dai megafoni della Basilica (Avvenire, 31 marzo).

Dove è trasmessa

La benedizione è trasmessa in diretta tv su Rete Veneta e web streaming sul sito della basilica e su Facebook.

Il Santuario rimane chiuso alle celebrazioni pubbliche in ottemperanza alle disposizioni emanate per l’emergenza coronavirus.

L’iniziativa della benedizione arriva dopo la “Preghiera a sant’Antonio di Padova nel tempo dell’epidemia” composta dai frati della Basilica del Santo e diffusa la scorsa settimana via social.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni