Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

12 modi per onorare la Santa Eucaristia ad aprile

EUCHARIST
Condividi

Cosa significa il mese di aprile per i cattolici e come onorarlo in casa propria

Per i cattolici, il mese di aprile è dedicato alla Santa Eucaristia. In questo mese, però, molti di noi non potranno ricevere la Comunione per via della chiusura delle chiese nel tentativo di fermare la diffusione del nuovo coronavirus. Brucia in modo quasi poetico il fatto che la nostra fame e sete dell’Eucaristia si verifichi proprio nel mese dedicato a onorarla.

La Quaresima è sempre un’epoca di sacrificio, ma quello che stiamo sacrificando in questa Quaresima sembra inimmaginabile, e pesa fortemente sul nostro cuore. E tuttavia la madre e il discepolo amato di Gesù hanno dovuto guardarlo soffrire, morire ed essere sepolto. Hanno dovuto affrontare la vita in un mondo oscuro e spaventoso nei tre giorni prima della resurrezione. Anche le nostre giornate oscure passeranno. Siamo un popolo pasquale!

Per ora, però, come qualsiasi grande croce da portare, ci viene chiesto di prenderla su di noi e di seguirLo. Il deserto pasquale del desiderio che stiamo percorrendo attualmente, la fame e la sete dell’Eucaristia che proviamo in questo mese a lei dedicato, siano un motivo innamorarci più profondamente di nostro Signore.

Quando si viene separati dal propri vero amore non si smette di amare, anzi, bisogna trovare dei modi per trasformare il desiderio in bellezza, il dolore in obiettivo. E allora, facciamo sì che la nostra impossibilità di ricevere l’Eucaristia questo mese ci rende determinati a crescere nella devozione ad adorare nostro Signore e la Santa Eucaristia in modi che creino oasi nel deserto. In questo mese di aprile, coltiviamo il nostro desiderio per Lui, la nostra fame e la nostra sede, per far sì che quando ci saremo lasciati questo periodo alle spalle e saremo tornati a Messa possiamo essere sempre più grati, più umili, più pieni di gioia per ricevere la Presenza Reale.

Portando avanti la nostra serie mensile su come mostrare il tema cattolico del mese nella propria vita, ecco 10 modi per onorare la Santa Eucaristia in questo mese di aprile:

1 Fare la Comunione spirituale quotidiana

Beneficiamo delle grazie di cui hanno goduto tanti santi facendo una sentita Comunione spirituale. Forse quando potremo tornare a Messa manterremo la pratica di fare una Comunione spirituale frequente. Che grande beneficio per la nostra anima!

2 Recitare la Coroncina della Divina Misericordia

Santa Faustina, l’Apostola della Divina Misericordia, ha amato profondamente l’Eucaristia, aggiungendo al suo nome “del Santissimo Sacramento”. Proponiamoci di recitare la Coroncina della Divina Misericordia alle 15.00 ogni giorno del mese, soprattutto il venerdì, giorno della settimana dedicato alla Passione di Gesù e alla Divina Misericordia, insieme al Sacro Cuore di Gesù.

3 Recitare ogni giorno il Rosario

In questo mese fate particolarmente attenzione ai Misteri Luminosi e Dolorosi. I Misteri Luminosi (giovedì) includono l’istituzione dell’Eucaristia, quelli Dolorosi (martedì e venerdì) l’agonia nel Getsemani e la crocifissione, misteri eucaristici.

4 Mettere un’immagine di Gesù al centro della tavola

Per ricordare a tutta la famiglia che Gesù è fisicamente presente nell’Eucaristia, e che è con noi nella nostra chiesa domestica, incorniciate un’immagine della Divina Misericordia, del Sacro Cuore o qualsiasi altra bella immagine di Cristo che avete in casa (presa da un segnalibro, un santino o un’immagine online).

5 Recitare un’offerta mattutina al Sacro Cuore di Gesù

Si tratta di una benedizione di guarigione da iniziare con queste parole: “O Gesù, attraverso il Cuore Immacolato di Maria ti offro tutte le mie preghiere, opere, gioie e sofferenze di questa giornata, per tutte le intenzioni del tuo Sacro Cuore, in unione con il Santo Sacrificio della Messa nel mondo, in riparazione dei miei peccati, per le intenzioni di tutti i miei parenti e amici, e in particolare per le intenzioni del Santo Padre”.

6 Adorare il Santo Volto di Gesù

Visto che il martedì è il giorno della settimana dedicato al Santo Volto, rendete ogni matedì del mese di aprile un’opportunità per concentrarvi sul volto di Cristo. Ciò renderà la realtà della Presenza Reale di Cristo nell’Eucaristia più viva per voi.

7 Guardare la Messa online o in televisione

È un ottimo modo per continuare ad adorare e a santificare la festa. Ascolterete le letture del giorno, vi unirere al Salmo Responsoriale e canterete anche un inno o due. Sarà familiare e confortante, e vi solleverà lo spirito.

8 Guardare l’Adorazione Eucaristica online o in televisione

Trovate una stanza o un luogo tranquillo per respirare semplicemente e dedicarvi a Lui.

9 Recitare l’Anima Christi

La versione poetica tradotta da San John Henry Newman è la mia preferita, ed è facile da memorizzare. In questi giorni di desiderio dell’Eucaristia, perché non imparare a memoria questa preghiera che chiede al Signore Eucaristico di tenerci vicini a Lui e non separarci mai dalla sua presenza?

10 Invocare Santa Caterina da Siena, Dottore della Chiesa

Se tutti i santi amano il Santissimo Sacramento, Santa Caterina è nota per la sua forte devozione al Signore Eucaristico, e la sua festa è il 29 aprile. È anche una santa perfetta da pregare in questi giorni, perché ha servito i sofferenti in un’epoca di peste. Un’immagine di Santa Caterina la rappresenta mente tiene la barca della Chiesa sulle spalle. Permettiamole di portarci e di ispirarci a portarci gli uni gli altri mentre ci uniamo nel pregare una novena a lei iniziando il 20 aprile.

11 Amare il prossimo

Santa Caterina ci ricorda che il nostro amore per il Signore Eucaristico dovrebbe sempre spingerci ad amare i fratelli. Nel Dialogo di Santa Caterina da Siena, Gesù dice alla santa che “l’anima, non appena arriva a conoscermi, ama il prossimo” (Dialogo 89). Anche se molti di noi sono in quarantena, lasciamoci ispirare dall’amore eucaristico per trovare dei modi per aiutare gli altri e riflettere l’amore di Gesù. Si tratta forse di mandare cibo o altri oggetti di prima necessità a una famiglia bisognosa, o di chiamare un amico che si sente solo o inviare un messaggio a chi è isolato… quale dono più grande si può fare a qualcuno in questi giorni?

12 Inviare il proprio amore al Signore Eucaristico

Scrivete dei biglietti e delle lettere a Gesù. In questo modo, il nostro Signore Eucaristico, che merita tutta l’adorazione che possiamo offrirgli, sentirà la nostra compagnia in questa Quaresima attraverso le lettere che gli invieremo in questo periodo in cui non possiamo riceverlo nel sacramento. L’obiettivo è quello di creare un promemoria visivo concreto del nostro desiderio dell’Eucaristia.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni