Aleteia
giovedì 01 Ottobre |
Santa Teresa di Gesù Bambino e del Volto Santo
Spiritualità

Nei momenti di turbolenza, Gesù ha una richiesta da farci

JESUS,

GoneWithTheWind | Shutterstock

Mário Scandiuzzi | Mar 31, 2020

Cristo ci chiede solo di confidare nella sua Parola

Nel Vangelo di Matteo 14, 22-33, Gesù manda i discepoli alla barca mentre Lui congeda le folle e si ritira per pregare.

Durante la traversata, il vento forte e la tempesta minacciano la barca, riempiendo di paura gli apostoli. In questo scenario, vedono Gesù camminare sulle acque e si spaventano ancor di più.

Il maestro, allora, chiede loro di calmarsi. Pietro, volendo vedere se è davvero Gesù, dice “Signore, se sei tu, comandami di venire da te sull’acqua” (Mt 14, 28), ma appena scende dalla barca e inizia a camminare sente il vento soffiare ancora più forte, si spaventa, inizia ad affondare e grida “Signore, salvami!” (Mt 14, 30).

“Subito Gesù, stesa la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?»” (Mt 14, 31)

E non appena salgono sulla barca il vento cessa.

Possiamo trarre molte lezioni da questo Vangelo. All’inizio gli apostoli sembrano abbandonati da Gesù, ma è durante la tempesta che Gesù va loro incontro, camminando sulle acque. Pietro vuole andare incontro al maestro e chiede che Gesù lo aiuti a camminare sulle acque, superando paure e problemi. Nel momento in cui Pietro smette di prestare attenzione al suo destino (che è l’incontro con Gesù), però, inizia ad affondare. È quando la nostra fede si indebolisce che ci sentiamo soffocati dai problemi che ci circondano.

Un altro elemento importante da sottolineare è che Gesù non ha calmato la tempesta perché Pietro camminasse sulle acque, e quando l’apostolo stava affondando il Signore prima lo ha salvato, e poi ha posto fine alla tempesta. Gesù chiede di confidare nella sua Parola. Tra i venti che ci minacciano e le onde che agitano la nostra vita, Egli è la nostra salvezza.

C’è una frase sulla fede che dice così: tu prima fai il passo, poi Dio mette il terreno. Facciamo questa esperienza di confidare in Gesù.

Siamo umani, spesso fragili, e per questo facciamo come il padre del giovane epilettico guarito da Gesù (Marco 9, 14-29), che dice: “Io credo; vieni in aiuto alla mia incredulità”.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
coronavirusgesù cristoparola
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
WOMAN, SHARK, SEA
Annalisa Teggi
Incinta si tuffa in soccorso del marito azzan...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Gelsomino Del Guercio
Parla il sacerdote che ha vinto 35mila euro a...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: "Ho visto i ...
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La miste...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni