Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 17 Giugno |
Beato Joseph-Marie Cassant
home iconChiesa
line break icon

La martire cristiana delle origini che ispirò i cattolici durante la peste

Public Domain

V. M. Traverso - pubblicato il 30/03/20

Quando la peste colpì la città di Este nel 1630, i suoi abitanti chiesero aiuto a Santa Tecla

Santa Tecla è una delle martiri più importanti del cristianesimo delle origini. Nata in una nobile famiglia dell’Anatolia, nell’attuale Turchia, si unì all’apostolo Paolo nei suoi viaggi in Terra Santa e divenne una guaritrice. Come molti dei primi cristiani, Tecla subì persecuzioni e venne uccisa per la sua fede, ma la sua dedizione a una vita di ascetismo e castità ha ispirato i cattolici per secoli.

Il Libano ha circa 40 chiese dedicate a Santa Tecla, ma è nell’Italia settentrionale che Tecla ha lasciato un’impronta particolarmente profonda.

Saint Techla
Threecharlie|Wikipedia|CC BY-SA 3.0

La prima cattedrale di Milano era originariamente dedicata a Tecla, e la splendida chiesa barocca di Este è ancora la più importante a portare il suo nome in Europa. È qui che negli anni Trenta del Seicento gli abitanti pregarono Santa Tecla durante un violento scoppio di peste bubbonica che uccise 50.000 persone a Este e dintorni. Quando la peste finì, il sacerdote di Este, Marco Marchetti, commissionò un toccante ritratto di Santa Tecla a Gian Battista Tiepolo, esponente di spicco del Barocco veneziano.

Public Domain

In dodici mesi, Tiepolo realizzò un imponente pala d’altare di 27 metri quadri che decora ancora oggi l’altare della cattedrale di Este. Nel dipinto si vede Santa Tecla mentre intercede presso il Padreterno per chiedere la liberazione di Este dalla peste. Tra le scene toccanti c’è una bambina seduta vicino alla madre morta sullo sfondo di Este e delle colline circostanti.

L’anno scorso la pala d’altare è stata resa accessibile al pubblico dopo un lungo restauro che ha aiutato a ripristinarne i colori originali. Uno splendido schizzo a olio usato da Tiepolo durante i lavori preparatori è custodito attualmente presso il Metropolitan Museum di New York.

Tags:
martirepestesanta
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
7
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni