Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 21 Aprile |
Sant'Anselmo d'Aosta (e di Canterbury)
home iconStorie
line break icon

Ha salvato 7 bambini dall’annegamento in mare ed è poi morto stremato

PEDRO MANUEL SALADO

Gentileza

Dolors Massot - pubblicato il 29/03/20

Innamorato dell’Ecuador

A 30 anni è stato destinato all’Ecuador. Lì lo aspettava la morte, ma una morte che avrebbe lasciato una traccia immortale.

È così arrivato a Quinindé, nella provincia di Esmeraldas, con le sue spiagge e la sua vegetazione rigogliosa, piena di colore e di vita, di piante e animali che non aveva mai visto prima.

La popolazione aveva bisogno di aiuto per andare avanti, e molti bambini non avevano la possibilità di ricevere neanche un’alfabetizzazione di base.

Fratel Pedro Manuel ha fondato a Quinindé un Hogar (residenza) e la Escuela Sagrada Familia de Nazaret.

Il missionario si impegnava al massimo per far sì che i bambini ricevessero un’educazione umana e spirituale. Come ricorda Manuel Jiménez, un altro missionario, era “una persona timida, piena di umiltà, e un grande lavoratore”.

Il 5 febbraio 2012 è stata la sua ultima giornata di lavoro. Pedro Manuel era andato con un gruppo di bambini alla spiaggia di Atacames. Stavano giocando e sono entrati in acqua, ma la corrente ha trascinato via i piccoli, che in un attimo si sono visti inghiottiti dalle onde.

Salvare sette bambini

Pedro Manuel si è gettato in acqua e ha portato i bambini fuori uno a uno. Non si è fermato finché non li ha messi in salvo tutti e sette. Subito dopo, è morto per un arresto cardiaco per via dello sforzo.

Pedro Manuel è morto dando la vita per gli altri.

Il 12 ottobre 2012 è stata aperta la causa di canonizzazione di Pedro Manuel Salado presso il vescovado di Córdoba. A Chiclana, la sua città natale, un monumento ricorda questo missionario. È ritratto in piedi, in movimento, mentre dà la mano a un bambino e a una bambina.

  • 1
  • 2
Tags:
ecuadormissionariospagna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
PADRE ALDO TRENTO
Il blog di Costanza Miriano
Se un prete si innamora di una donna. Padre Aldo racconta la sua ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni