Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

In questa situazione può iniziare una nuova vita

MOTIVATION
Condividi

La crisi che stiamo vivendo passerà. Approfittate di questo periodo per riflettere su quello che dovete davvero cambiare nella vostra vita e iniziate ad agire

Siamo stati colti di sorpresa all’improvviso. Un virus ci ha posti in isolamento sociale. Se eravamo abituati a una routine di lavoro, mezzi di trasporto pubblici e attività fuori casa, ora siamo quasi obbligati a sospendere tutto temporaneamente e a rimanere a casa.

E allora approfittiamo di questo periodo per riflettere. Vale la pena di pensare ai nostri atteggiamenti e alla nostra vita. Come ci stiamo comportando nei confronti della nostra famiglia? Il lavoro ha monopolizzato talmente il nostro tempo che non riusciamo a convivere con i nostri parenti più prossimi? Stiamo cercando una crescita nella fede e una maggiore vicinanza a Dio?

È sempre bene ricordare che ogni crisi ha una data finale (anche se non la conosciamo). Per questo dobbiamo consolidare la nostra fiducia in Dio. È Lui che ci rafforzerà perché possiamo attraversare questo periodo, attraverso la preghiera e la meditazione della Parola.

Questa crisi presenta anche nuove opportunità. Se non si ha l’abitudine di pregare con la propria famiglia, si può approfittare di questo momento di raccoglimento e iniziare un nuovo cammino di fede accanto ai propri cari. È un momento propizio per rivalutare i propri atteggiamenti.

E questo isolamento sociale può anche essere fonte di nuovi insegnamenti. Ci stiamo prendendo cura della nostra salute (fisica e spirituale)? Possiamo considerare questo periodo come un tempo di raccoglimento, riflessione e conversione, per poter amare di più e volgere il nostro sguardo e la nostra vita a Dio.

Nei periodi di dubbio e incertezza andiamo avanti con Gesù. Quando non abbiamo risposte, Egli ci indicherà il cammino. È nella certezza di essere al fianco di Colui che ha vinto il mondo che speriamo in tempo migliori.

Seguiamo quello che San Paolo ha scritto nella Lettera ai Romani: “Siate allegri nella speranza, pazienti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera” (Romani 12, 12).

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni