Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconStile di vita
line break icon

6 ragioni per essere grati anche in questi momenti difficili

family

bbernard | Shutterstock

Theresa Civantos Barber - pubblicato il 27/03/20

3 C’è più tempo per la preghiera

Che sia perché la pandemia presenta un motivo serio per rivolgersi a Dio nella preghiera o perché c’è più tempo nella giornata, la preghiera è un elemento fondamentale per molte persone che restano a casa. Nathan Schlueter suggerisce che le famiglie trasformino questo periodo in un ritiro, preghino insieme e si avvicinino a Dio:

“Trasformate questo momento in un ritiro di famiglia. Ciò significa mettere la preghiera familiare regolare al centro del proprio programma. Noi recitiamo la Litania a San Giuseppe ogni mattina e il Rosario ogni sera, affidando a ciascun grano un’intenzione speciale – per i malati, gli assistenti sanitari, i senzatetto, le vocazione, la conversione delle anime…”

Si tratta di uno splendido approccio se si sta a casa anziché continuare ad andare a lavorare. Si può pensare a questo periodo come a un “ritiro di famiglia” in modo positivo per reinquadrare l’isolamento, rendendolo una possibilità di crescere nella santità insieme alle persone che si amano di più.

FATHER-PRAYING-KIDS-BED
© Aquarius Studio -shutterstock

4 C’è tempo per dedicarsi agli hobby

Non so voi, ma i miei account sui social media sono stati inondadi da foto di progetti di organizzazione domestica e capolavori culinari. Chiusi in casa, molti hanno il tempo di dedicarsi alle occupazioni che spesso devono trascurare.

5 La gente sta ricontattando vecchi amici

Sto tornando in contatto con amici che non sentivo dall’università, familiari che vivono lontano e altre persone con cui ultimamente non avevo molti rapporti. Stabiliamo degli “appuntamenti virtuali” su FaceTime, e mia zia legge delle storie ai miei figli su Zoom.

Anche se questo non sostituisce i rapporti di persona, sono grato per la tecnologia moderna che permette di parlare con persone di tutto il mondo senza dover uscire di casa.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coronavirusgratitudine

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni