Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quando a essere confinata in casa è una coppia in crisi

Shutterstock
Condividi

Come affrontare l’isolamento, la quarentena o il confino per coronavirus quando la coppia sta vivendo il suo momento peggiore?

Il coronavirus sta influendo anche sulle coppie sposate. Una quarentena, l’isolamento volontario o il confino decretato dai Governi per evitare la diffusione del COVID 19 cambia radicalmente il ritmo di vita delle famiglie, influendo anche sullo stato d’animo delle persone.

Se alla difficile esperienza di un isolamento radicale si aggiungono le problematiche che già influivano sui rapporti personali, la situazione si aggrava. Parliamo di coppie che prima dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus soffrivano di problemi come:

  • Crisi finanziaria
  • Processo di separazione
  • Infedeltà
  • Depressione
  • Suscettibilità.

La priorità oggi

Entrambi i coniugi devono pensare che in questo momento di grave crisi la priorità è rappresentata dalla salute e dalla vita, per cui è necessaria una tregua nei loro conflitti, per stabilire accordi efficaci e affrontare il problema di una situazione vitale inedita per tutti.

Come consulente matrimoniale, sono stata testimone di storie che mostrano come il matrimonio ha in sé la capacità di ricostituirsi e di superare le più grandi difficoltà, quando la libertà umana viene impiegata a fondo nella sua capacità di amore e impegno.

Significa che si può approfittare di questo isolamento, in cui obbligati a ridurre la nostra attività esterna ci troviamo di fronte alla reale possibilità di crescere nel raccoglimento e nella solitudine per rivalutarci a vicenda.

Cambiamenti positivi

Passata la crisi, i problemi non scompariranno, ma l’esperienza di riuscire a unirsi di fronte a una situazione vitale straordinaria può far sì che cambi positivamente il modo di affrontarli.

Con una rinnovata intenzionalità, si possono anche cercare e trovare soluzioni per rafforzare il matrimonio.

Bisogna forse prendere decisioni difficili, ma fattibili e durature per giungere a una meta partendo da una situazione attuale.

Si deve tuttavia essere realisti, perché nell’isolamento esiste il grande rischio che oltre al senso di disppiacere che si trascinava nella relazione possa iniziare ad apparire lo spettro della malinconia, della tristezza, che riempie il vuoto provocato dalla mancanza di azione.

In opposizione a questi sentimenti negativi, si possono fare molte cose in casa, per realizzare in qualche modo i valori affettivi, estetici, morali, spirituali, fisici, materiali…

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.