Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Mostra chi sei con le tue scelte e le tue azioni

DAD
4 PM production|Shutterstock
Condividi

La tentazione di scegliere cammini facili che ci allontanano dalla nostra essenza è ovunque, la vita è una prova

Volgere lo sguardo agli altri

Gesù ci mostra com’è possibile affrontare le prove: pensando agli altri piuttosto che a noi stessi.

ROZMOWA Z DZIECKIEM
Liderina | Shutterstock

Il Nemico gli suggerisce di pensare prima alla sua fame: ne ha il diritto, nessuno lo vede, può fare ciò che vuole. È più facile pensare prima a noi stessi, fare ciò che ci piace, come se questo fosse un segno di maturità e autonomia.

Gesù reagisce rifiutando la logica del privilegio: mangerà con gli altri, mangerà se anche gli altri potranno mangiare.

Servire Dio

Old person, pray, Bible

La seconda tentazione si riferisce alla relazione con Dio, ma più in generale al modo di vivere le relazioni.

Di fatto, quando ci sentiamo sicuri di una relazione tendiamo ad approfittarne, mettendo alla prova l’altro, tirando la corda quasi per misurare fino a dove arriva il suo amore.

È la dinamica del bambino, che fa i capricci per capire dove può arrivare con le sue bizze.

Il tentatore suggerisce a Gesù di usare Dio anziché servirlo, come spesso usiamo gli altri anziché servirli con amore.

Quando nel rapporto con Dio (quasi sotto l’apparenza di una vita spirituale profonda) lo mettiamo alla prova, reclamiamo e lo sfidiamo, abbiamo già ceduto alla tentazione.

Il fine e i mezzi

MONEY
Shutterstock | Vivian1311

La terza tentazione è la più sottile, perché propone un fine positivo che si otterrà attraverso una logica sbagliata: il nemico presenta i regni della Terra a Gesù e gli propone di salvarli alleandosi con il male.

È una tentazione ricorrente sia nei piccoli che nei grandi eventi della vita.

Si tratta di giustificare un fine positivo passando per un compromesso con il male: è la raccomandazione che cerchiamo per raggiungere un obiettivo, è la corruzione per ottenere un contratto, è il compromesso sbagliato per l’approvazione di qualcosa che ci interessa e ci è di beneficio.

Gesù rifiuta la strada facile della tentazione e sceglie di salvare il mondo attraverso una logica diversa: la logica della croce, la logica della sofferenza e della rinuncia, la logica dell’umiliazione e del sacrificio. La logica di un essere umano che si mette davanti a se stesso e decide di essere chi è chiamato ad essere.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni