Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconCultura
line break icon

Più forti del Coronavirus: il Coro Che Non C’è e la sua strepitosa interpretazione

Silvia Costantini - pubblicato il 25/03/20

Il video "Helplessly Hoping" di questi studenti romani fa il giro del mondo

In tempi di isolamento da coronavirus la creatività e il desiderio di comunicare dei giovani trovano riscatto anche attraverso il canto

I ragazzi del “Coro che non c’è”, che riunisce i migliori elementi di diversi cori di licei romani, hanno cantato e registrato ciascuno dalla propria abitazione la canzone  “Helplessly Hoping”, Sperando impotenti. Ed è stato subito un successo.

L’opera, interpretata con grande sentimento dai ragazzi anche per dimostrare che “Italia non si ferma”, ha incontrato il favore di tantissimi internauti e rappresenta appieno il senso di incertezza di questi giorni. 

La canzone, che è stata interpretata nella versione a cappella degli Homefree, è del gruppo folk rock americano Crosby, Sill&Nash, era stata registrata per la prima volta nel 1968 a Hollywood.

Protagonisti del video sono gli studenti degli istituti Keplero, Albertelli, Visconti e De Sanctis, Calamendrei, Virgilio, Mamiani, con la partecipazione di alcuni universitari e un infermiere. 

La forza di questo Coro, diretto dal maestro Dodo Versino, è la capacità di coinvolgere i giovani non solo sul piano artistico quanto su quello umano, aggregativo. Perché, come loro stessi raccontano, la vita mondana dei partecipanti a questa rete “è finire a prendere un gelato insieme”. 

Nel settembre 2019, con il video “Queencubo”, il Coro Che Non C’è inizia a farsi notare fino a partecipare alla trasmissione televisiva Tu Sì Que Vales, in onda su Canale 5. Nei mesi successivi  il coro si esibisce nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme ed anche al Quirinale, di fronte al Presidente della Repubblica Mattarella, oltre a diversi eventi di beneficenza.

Chi volesse saperne di più di questo coro, potrà consultare il loro sito https://ilcorochenonce.com/

Tags:
coronavirusmusica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni