Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Luglio |
Santa Marta di Betania
home iconChiesa
line break icon

Parrocchie e mense per i poveri in difficoltà? Telefonate all’Elemosiniere del Papa

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 24/03/20

Il cardinale Konrad Krajewski lascia il suo numero di cellulare a disposizione di tutte le realtà che sfamano senza fissa dimora e persone indigenti

L’Elemosiniere del Santo Padre, il cardinale Konrad Krajewski, desidera ringraziare sentitamente tutti i volontari e le persone di buona volontà che continuano a prendersi cura dei più poveri e bisognosi, soprattutto i senza fissa dimora che vivono per strada, e non li abbandonano proprio in questo momento che per loro è ancora più difficile, segnato dell’emergenza coronavirus.

ELEMOSINA, POVERO, CLOCHARD
Shutterstock

Senza casa e senza carità

«Questi nostri fratelli – si legge in un comunicato – non solo non hanno una casa, ma ora non possono neppure chiedere la carità per comprare qualcosa da mangiare. Ora più che mai, essi “dipendono” dal nostro cuore. La misericordia è una parola molto concreta e solo “la carità copre una moltitudine di peccati” (1Pt 4,8).

L’Elemosineria desidera inoltre esprimere la propria gratitudine a tutte quelle aziende e attività commerciali che in questi giorni hanno donato generosamente i loro prodotti per preparare la “busta del cuore” (tonno, scatolame di piccole dimensioni, frutta, formaggi, salumi confezionati, pane…) che, in sostituzione dei pranzi e delle cene, viene offerta ai poveri da diverse mense, dormitori, parrocchie, associazioni di volontariato e comunità religiose.


COUPLE IGIENIC MASK

Leggi anche:
Ricordiamoci che nessuno può morire da solo

La disponibilità dell’Elemosiniere

Un esempio ci viene dalle Ville Pontificie di Castel Gandolfo che quotidianamente inviano centinaia di confezioni di latte fresco e di yogurt. «Per quanto riguarda le mense – prosegue la nota – le parrocchie e le associazioni che preparano pranzi al sacco o aiutano in altre forme i poveri della strada, qualora si trovassero in difficoltà, economica o per la mancanza di viveri, possono contattare, tramite il suo numero di cellulare (3481300123), l’Elemosiniere, che resta disponibile anche per quanti volessero donare alimenti utili a preparare i pasti, per riceverli direttamente o indirizzarli ad altre realtà caritative che aiutano i poveri senza fissa dimora».


Fra Biagio Conte

Leggi anche:
Attenti al virus dell’egoismo, avverte il missionario dei poveri di Palermo

Tags:
coronaviruselemosineria apostolicapoveri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni