Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 04 Agosto |
Sant'Aspreno
home iconArte e Viaggi
line break icon

Coronavirus: molti pellegrini non possono più recarsi in Terra Santa

JERUSALEM VIEW

Stefano Rocca I Shutterstock

Agnès Pinard Legry - pubblicato il 19/03/20

I cittadini dei Paesi europei colpiti dall'epidemia di coronavirus hanno il divieto di recarsi in Terra Santa, e vari santuari, inclusa la basilica della Natività, sono stati chiusi

Di fronte all’epidemia di coronavirus che continua a crescere in tutto il mondo (92.000 persone contagiate e oltre 3.200 morti), il Governo israeliano ha preso misure drastiche per impedirne la diffusione.

Dai primi giorni di marzo, i cittadini di vari Paesi europei si sono visti proibire l’ingresso in Israele. Le autorità hanno deciso di “impedire l’ingresso dei turisti e proibire che tutti gli hotel in tutte le città accolgano stranieri […] dal 6 al 20 marzo”, ha affermato il Ministro del Turismo palestinese, Roula Maaya.

I cittadini dei Paesi interessati che cerchino comunque di entrare saranno rimandati immediatamente a casa, e gli israeliani verranno messi in quarantena per due settimane.

Tra le altre misure prese dal Governo, si segnala anche la chiusura “a scopo precauzionale”, almeno fino al 20 marzo, della basilica della Natività di Betlemme “dopo presunti casi di coronavirus nella zona”.

Costruita nel IV secolo dall’imperatore romano Costantino sul luogo in cui era nato Gesù, la basilica della Natività è una delle chiese più importanti della cristianità. Situata nella Cisgiordania occupata, accoglie ogni anno più di due milioni di pellegrini.

Il Ministero della Salute palestinese ha anche chiesto a chiese e moschee di chiudere per timore della diffusione del virus.

Tags:
coronavirusterra santa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
2
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
5
MAN, ALZEHIMER, WOMAN
ACI Digital
Cosa accade all’anima di una persona che ha l’Alzheim...
6
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
7
Gelsomino Del Guercio
Paolo Palumbo: la Sla non lo piega. Ora è un “eroe” su Facebook (...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni