Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
Paolino di Nola
home iconChiesa
line break icon

Lettera inedita a Pio XII della figlia del rabbino di Vienna in cui esprimeva riconoscenza al Papa

PIUS XII

Public domain

Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 12/03/20

La missiva tra i documenti presenti negli archivi vaticani aperti il 2 marzo

“La gentilezza mostrata in quell’occasione, che supera ogni immaginazione, mi ha dato da allora speranza in tanti momenti oscuri”, si legge in una lettera redatta in tedesco datata 4 luglio 1944 in cui Margarethe Bach, figlia del rabbino di Vienna, ringraziava Papa Pio XII (1876-1958) per l’aiuto ricevuto e diceva che nelle prossime feste ebraiche avrebbe pregato insieme a suo padre per il leader cattolico.

Perché la figlia del rabbino di Vienna parla di “momenti oscuri”? Va menzionato che fino al 1938, quando si verificò l’annessione dell’Austria da parte della Germania nazista, a Vienna vivevano quasi 200.000 ebrei, che rappresentavano il 10 % della popolazione della capitale. 130.000 riuscirono a fuggire in tempo dai nazisti, mentre gli altri vennero mandati nei campi di concentramento e di sterminio – dove la maggior parte morì – fino alla fine della II Guerra Mondiale, nella primavera del 1945.

Antoine Mekary / Aleteia

4 luglio 1944

Sua Santità,

Con la più profonda reverenza mi accosto al trono di Sua Santità per esprimere i sentimenti più profondi della mia anima.

Sono quella Margaretha Bach, figlia del rabbino viennese, che ha avuto l’onore di presentare la Bibbia davanti a Sua Eminenza il cardinal Sibilia e ha poi avuto l’onore di essere ricevuta in udienza privata da Sua Santità il 4 giugno 1938.

La gentilezza mostrata in quell’occasione, che supera ogni immaginazione, mi ha dato da allora speranza in tanti momenti oscuri.

La missiva è uno dei tanti documenti di riconoscenza nei confronti del Papa, questa volta da parte di una parente di un leader ebraico di una città europea sotto l’assedio nazista e con una nutrita comunità ebraica perseguitata.

Nell’arcidiocesi di Vienna esistono anche documenti che mostrano come Pio XII abbia inviato denaro per aiutare la comunità ebraica nella capitale austriaca e promuovere le azioni del Vaticano per ottenere visti per far trasferire molti ebrei in Sudamerica.

Negli archivi vaticani appena aperti per volontà di Papa Francesco, 81 anni dopo l’elezione al Soglio di Pietro di Eugenio Pacelli nel 1939, ci sono documenti relativi alle persone nascoste tra le mura del Vaticano per alcune settimane per poi fuggire dall’Europa per l’America Latina e altre destinazioni più sicure.

Nascondere le persone, progettare il viaggio e realizzare le connessioni necessarie fu un’operazione realizzata dai massimi membri della Santa Sede, fino ad arrivare allo stesso Pio XII. Pacelli, come vescovo di Roma, svolse varie operazioni in Italia a favore della comunità ebraica. Va citato un dato significativo presente nei libri: l’80% degli ebrei italiani è sopravvissuto allo sterminio, mentre l’80% di quelli non italiani è stato assassinato.

  • 1
  • 2
Tags:
archivio segreto vaticanoebreiletteraPio XII
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni