Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Stati Uniti: parroco salva il Santissimo da una chiesa colpita da un tornado

Condividi

25 morti a Nashville, capitale dello Stato del Tennessee

Questo mese è iniziato all’insegna della distruzione per migliaia di persone di Nashville, la capitale dello Stato del Tennessee (Stati Uniti). Nella notte tra il 2 e il 3 marzo, la zona è stata duramente colpita da un tornado, e tra i tanti edifici danneggiati c’è anche la chiesa dell’Assunzione, nel quartiere di Germantown.

Più che sulle perdite materiali, l’attenzione dei fedeli si è concentrata sull’assistenza alle famiglie colpite, soprattutto quelle che hanno perso dei parenti, visto che il disastro naturale ha provocato 25 vittime. Allo stesso modo, si voleva preservare il Santissimo Sacramento, cosa resa possibile dall’impegno di padre Bede Price. Il coraggioso parroco è riuscito a togliere il Santissimo Sacramento dal tabernacolo in sicurezza e senza riportare ferite.

La diocesi di Nashville ha diffuso una nota ufficiale:

“I nostri cuori si volgono innanzitutto al riposo eterno delle anime defunte: trovino la pace nell’infinita misericordia di Dio, e le loro famiglie e gli amici trovino conforto nel Suo amore infinito. Preghiamo anche per i soccorritori e per chi si è affrettato a offrire aiuto e ad avviare il processo di recupero, come per tutte le persone colpite dalla tormenta”.

La diocesi ha pubblicato una lista di parrocchie e scuole che non sono state raggiunte dal tornado e un’altra con i luoghi colpiti, tra i quali le chiese dell’Assunzione, del Santissimo Nome, di San Vincenzo de’ Paoli e del Santo Rosario.

“Dopo la raccolta delle informazioni, presenteremo dei modi in cui tutti possiamo lavorare insieme prestando aiuto”, ha aggiunto la diocesi.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni