Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 28 Febbraio |
Sant'Auguste Chapdelaine
home iconSpiritualità
line break icon

Perché prego ma la sofferenza non finisce?

WOMAN SUFFERING

Photographee.eu I Shutterstock

Tom Hoopes - pubblicato il 10/03/20

In Gesù, amore e sofferenza diventano una cosa sola

Perché prego per alleviare la mia sofferenza ma Dio non vi pone fine?

È una domanda difficile, perché è legata al problema della sofferenza. Al problema del dolore. Al problema del male. Siamo abituati a pensarci in modo astratto, ma quando la sofferenza raggiunge la nostra vita reale, le risposte del Catechismo su Dio possono dirci molto (anche se spesso non vogliamo ascoltare).

Ci ho pensato quando una lettrice mi ha posto questa domanda. Ho iniziato dicendole che capisco perché le risposte tradizionali non la soddisfano.

Ci sono passato anch’io.

Quando mia madre stava morendo di SLA, mi ha chiesto – attraverso una macchina, perché non riusciva a parlare, a mangiare né a prendersi cura di se stessa – “Perché Dio permette questo?” Qualsiasi discorso sul fatto che Dio trae il bene dalla sofferenza mi sembrava inadeguato, e quindi l’ho solo guardata con le lacrime agli occhi, incapace di dire alcunché.

Più o meno nello stesso periodo, si è scoperto che il gruppo cattolico a cui avevo dedicato la mia vita da adulto era stato fondato da un pedofilo che ha usato il mio gruppo per arricchirsi e portare avanti una doppia vita. Non tutto, ma buona parte di quella che pensavo fosse la mia vocazione è risultata basata sulle bugie di un mostro che aveva a cuore solo se stesso.

Questo ha fatto sì che dovessi cambiare tutta la mia vita, e la preghiera non era una soluzione rapida a nessuna di quelle problematiche.

È per questo che ho risposto a mia figlia in quel modo questa settimana quando ha sperimentato la sofferenza su una scala (molto) inferiore. Dopo essersi sacrificata enormemente per partire per una missione in India nelle vacanze di primavera, il viaggio è stato cancellato per via del coronavirus, venendo sostituito da uno entro i confini nazionali.

“Ma questo vuol dire che Dio benedirà questo viaggio in modo speciale, giusto?”, ha chiesto.

“Spero di sì”, ho risposto, “ma onestamente a volte scopri che significa solo che hai ricevuto la prima di una serie di delusioni. In genere la sofferenza è seguita da un’altra ancor peggiore”.

E allora come comprendere il motivo della sofferenza? Ho una risposta in quattro parti da offrire:

1: Le sofferenze più grandi che ho vissuto sono sempre state addolcite dall’amore

Mia madre sorrideva costantemente, anche quando è morta, ispirando tutti. Il nostro secondo figlio è nato nella stessa settimana in cui abbiamo saputo la verità sul fondatore del gruppo che tanto ammiravamo, e questo bambino ha portato un amore enorme nella nostra famiglia. A volte, soprattutto quando soffriamo, vediamo l’amore e questo rende la vita più bella.

Sto leggendo ai miei figli i libri della Piccola Casa nella Prateria, che narrano le vicende di una famiglia che lotta per sopravvivere con pochissime risorse in una casa rurale senza regali di Natale né altre comodità, ma non è affatto una storia triste, anzi, è un racconto gioioso sull’amore.

Anche quando soffriamo, e a volte specialmente in queste occasioni, l’amore rende la vita splendida.

  • 1
  • 2
Tags:
gesù cristopreghierasofferenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
4
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
5
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
6
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni