Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La notizia della morte di Benedetto XVI? Una bufala!

Condividi

L’account Twitter attribuito al cardinal Omella da cui è partita la notizia è stato in realtà creato da Tommaso Debenedetti, che ha già “ucciso” il Papa emerito due anni fa insieme a molti altri personaggi famosi

Una notizia falsa pubblicata da un account anch’esso falso. Il 3 marzo Tommaso Debenedetti, autore di vari finti account sulle reti sociali, ha diffuso un messaggio da un profilo creato su Twitter e attribuito al cardinale Juan José Omella, eletto il 3 marzo stesso presidente della Conferenza Episcopale Spagnola.

Nel testo, si parla della morte del Papa emerito, Benedetto XVI:

“Il cardinal Parolin mi conferma ora la morte di Sua Santità Benedetto XVI. Si pubblicherà nota ufficiale.
Card. Juan José Omella y Omella (@CardOmella)”.

La Chiesa di Barcellona ha pubblicato il 4 marzo un tweet in cui si smentisce la notizia:

“Vogliamo informare che il profilo @CardOmella è un account FALSO. È già stato denunciato ieri su Twitter. Speriamo che venga cancellato nelle prossime ore. Tutte le informazioni diffuse dall’account denunciato sono false. Chiediamo scusa per il disturbo arrecato”, recita il testo.

Debenedetti aveva già fatto morire Benedetto XVI nel 2018, “uccidendo” anche personaggi Mario Vargas Llosa, Gabriel García Márquez, Isabel Allende, Francis Fukuyama o J. K. Rowling.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni