Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
home iconChiesa
line break icon

Gli smartphone sono dannosi per la salute? C'è un santo che vi può "proteggere"

SOCIAL MEDIA

Phoenixns - Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 04/03/20

A Città di Castello don Giorgio Mariotti ogni anno fa una benedizione speciale, invocando San Biagio, protettore della gola. Ecco perchè

Cellulari, smart phone, tablet dannosi per la salute? Cinque anni fa ci pensò don Giorgio Mariotti, parroco hi-tech di San Biagio in Nuvole, nella diocesi di Città di Castello (Perugia), che in occasione dei festeggiamenti per il patrono San Biagio, li ha benedetti sul sagrato della chiesa. Da allora, ogni anno, ripete questo rito, peraltro molto affollato! Nell’edizione 2020 ha anche regalato a tutti i presenti santini con una preghiera rivolta a chi usa molto questi mezzi di comunicazione.

Screenshot from atvreport.it

I rischi

In attesa di un pronunciamento definitivo e ufficiale da parte della scienza sugli effetti provocati da cellulari e tutti i derivati della tecnologia delle comunicazioni sulla salute delle persone, il sacerdote hi-tech è corso ai ripari, appellandosi alle intercessioni divine per tutelare i fedeli-cybernauti.

Acqua santa e protezione del patrono sono state infuse a chi ha deciso di sottoporsi a questa inedita preghiera collettiva.

La protezione del santo “medico”

A San Biagio, sono stati attribuiti diversi miracoli tra cui il salvataggio di un bambino che stava soffocando dopo aver ingerito del pesce. I fedeli, tradizionalmente, si rivolgono a San Biagio nella sua qualità di “medico”, anche per la cura dei mali fisici e in particolare per la guarigione dalle malattie della gola: è tra i quattordici santi ausiliatori.

Durante la sua celebrazione liturgica, in molte chiese i sacerdoti benedicono le gole dei fedeli accostando ad esse due candele; per questo è anche patrono degli specialisti otorinolaringoiatri.

SAINT BLAISE
Wellcome Collection | CC BY 4.0

San Biagio


GENERACJA I

Leggi anche:
In Italia 120mila adolescenti con la sindrome Hikikomori: connessi più di 12 ore al giorno

Smartphone e gola

«Sulla possibilità che i cellulari possano essere anche dannosi per la salute – precisava don Giorgio a Il Messaggero – si discute da tempo, sebbene al momento non vi sia un preciso accordo in ambito scientifico. Come già noto, i più esposti sarebbero i bambini, mentre il ricorso all’auricolare sarebbe effettivo per ridurre al minimo i rischi. Inoltre recenti studi pubblicati anche da autorevoli riviste avanzerebbero possibili correlazioni fra utilizzo eccessivo dei cellulari con l’insorgenza, seppur in minime percentuali, di malattie della gola, ovviamente tutte da provare».

FAKE NEWS
Shutterstock | FGC

In linea con Francesco

«Ora queste antiche e semplici tradizioni della religiosità popolare – proseguiva il parroco “hi-tech” – hanno contribuito e contribuiscono anche oggi, alla trasmissione della fede che per noi è la cosa più importante». E’ con questo spirito che ogni anno, alla festa di San Biagio, ha invitato tutti i fedeli dotati di cellulare, tablet, ecc a partecipare a questo inedito fuori programma di preghiera e riflessione collettiva con benedizione finale.

«Anche Papa Francesco – concludeva don Giorgio – nei messaggi delle giornata delle comunicazione sociali evidenzia che internet e la tecnologia sono cose buone, doni di Dio. Ovviamente vanno usati con cautela e accortezza».


SMARTPHONES

Leggi anche:
A Milano la prima “clinica” per curare chi è dipendente da internet e smartphone

Tags:
benedizionesmartphonetecnologia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni