Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconChiesa
line break icon

Quell’Ordine nato quasi per caso a ristorante

pixabay.com

Domitille Farret d'Astiès - pubblicato il 03/03/20

Attivi e vivaci in diversi paesi nel mondo, i religiosi di San Vincenzo de’ Paoli festeggiano oggi, martedì 3 marzo, i 175 anni dalla loro fondazione. Sapevate che senza un informale incontro al ristorante quest’Opera non avrebbe mai visto la luce?

Centosettantacinque anni fa nascevano i religiosi di San Vincenzo de’ Paoli. Quest’ordine, il cui carisma consiste nella missione evangelizzatrice ai contesti più popolari, conta oggi 184 religiosi attivi nel mondo. Tale fondazione non avrebbe visto al luce senza… una capatina al ristorante. Fermi tutti, ora vi spieghiamo.


SAINT VINCENT DE PAUL

Leggi anche:
Come l’umiltà porta a uno spirito di riconoscenza, secondo San Vincenzo de’ Paoli

La congregazione deve molto al venerabile Jean-Léon Le Prevost. Negli anni ’30 del XIX secolo, questo trentenne originario della Normandia, uomo di lettere emigrato nella capitale, frequenta i teatri e i circoli letterari in cui si incrociano artisti e pensatori come Franz Liszt, Henri Lacordaire e Frédéric Ozanam. Si discute di poesia, politica, del nascente romanticismo, di cattolicesimo… In Francia in quel momento prendeva il via l’industrializzazione, e il concomitante esodo dalle campagne: la società si trasformava radicalmente. Da un lato si costruiva una ricca borghesia industriale, dall’altro una classe operaia precaria. Nel 1833, Frédéric Ozanam, figura di spicco del cattolicesimo sociale, avvia la Conférence de Charité, che più tardi sarebbe diventata la Società di San Vincenzo de’ Paoli, al servizio delle persone in situazione precaria.

Evangelizzare i contesti popolari

Insomma, c’era tanto da fare – ed è quanto riempiva il cuore di Jean-Léon Le Prevost. Convertito recentemente, voleva vivere la sua fede più concretamente. Fu in un ristorante di Rue des Canettes (VIe), situato a un tiro di schioppo dalla chiesa di Saint-Sulpice, che tutto si sarebbe giocato. La locanda era infatti frequentata da Frédéric Ozanam e dalla sua combriccola di amici. Se i due giovanotti si erano già incontrati nei café letterari, fu però qui che si conobbero meglio e che Le Prevost fu invitato a unirsi ai ranghi della piccola società, che nasceva in un incontro. Insomma, Dio parla anche a tavola.




Leggi anche:
Terremoto, la San Vincenzo De Paoli: così aiutiamo il centro Italia a ripartire

Vi si impegnò con zelo per più di dieci anni, occupandosi di malati, di orfani, di bambini ridotti a lavorare miserevolmente. Forte di quest’esperienza egli sentì un forte appello a fondare «una nuova società di religiosi che siano interamente consacrati a queste opere […]. Saranno quelli, amico mio, i veri monaci del secolo decimonono». Il 3 marzo 1845 Jean-Léon Le Prevost, Clément Myonnet e Maurice Maignen, tre laici, si raccolsero davanti alla tomba di san Vincenzo de’ Paoli, in Rue de Sèvres (a Parigi) e ricevettero la benedizione di mons. Angebault, vescovo di Angers. È il primo istante di vita dei religiosi di San Vincenzo de’ Paoli, che sarebbero poi andati fino in Brasile, in Canada, in Italia, in Congo e in Costa d’Avorio.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
poverisan vincenzo de' paoli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni