Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconSpiritualità
line break icon

Il digiuno è anche una forma di preghiera

fasting

pixabay

Mário Scandiuzzi - pubblicato il 02/03/20

Il digiuno e l'astinenza devono essere definiti avendo come obiettivo principale la santificazione

Il quarto comandamento della Chiesa ci invita a digiunare e ad astenerci dalla carne e determina i tempi di ascesi (pratica che ci porta a una preparazione spirituale) e penitenza, come preparazione alle feste liturgiche.

Il digiuno e l’astinenza devono essere definiti avendo come obiettivo principale la santificazione.

Il Catechismo della Chiesa Cattolica, § 2034, ci dice che digiuno e astinenza “contribuiscono a farci acquistare il dominio sui nostri istinti e la libertà del cuore”.

Non devono essere quindi rispettati solo come un obbligo, ma come un cammino di crescita nella fede. Si tratta di un dominio sulle nostre vanità e passioni, sulla nostra volontà, perché la volontà di Dio si manifesti in noi.

Il digiuno è anche una forma di preghiera. Dopo essere stato battezzato, Gesù si è ritirato nel deserto e ha digiunato “quaranta giorni e quaranta notti” (Mt 4, 2). È anche una forza per andare avanti nel cammino della fede. Nel capitolo 17, Matteo narra il passo di un bambino epilettico. Il padre ricorre a Gesù dicendo che aveva già chiesto ai discepoli di curarlo, ma non ci erano riusciti. Alla fine di quel passo, Gesù dice ai discepoli: “Questa specie di demòni non esce se non per mezzo della preghiera e del digiuno” (Mt 17, 21).

Non va mai dimenticato che il digiuno e l’astinenza non sono forme di regime o di dieta, ma penitenze che ci fanno avvicinare sempre di più al Padre.

Tags:
astinenzadigiunopreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni