Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconFor Her
line break icon

Il discorso di Vanessa Bryant per Kobe e Gianna: siamo ancora la squadra migliore! (VIDEO)

VANESSA BRYANT

Gazzetta

Giovanna Binci - pubblicato il 27/02/20

La moglie di Kobe Bryant, Vanessa, ricorda il marito e la figlia Gigi, in un commovente discorso all'ultimo tributo pubblico di tre giorni fa, dove scorre le immagini del suo album dei ricordi: "siamo ancora il miglior team", dice al marito, "e ci rivedremo in Paradiso!"

Quando perdi una persona cara non è facile gestire quel misto di emozioni, quella voglia di ritrovare presto la serenità, o almeno un equilibrio, di vedere i riflettori spenti, per poter elaborare da soli il dolore, far spazio a una nuova “normalità” e al tempo stesso quell’esigenza di ricordare, di parlare di quelli che, nel tuo cuore, non moriranno mai. Non deve essere stato facile allora, per Vanessa Laine Bryant gestire la perdita già di portata enorme, del marito Kobe Bryant e della figlia, Gianna: un evento inevitabilmente molto mediatico, per l’immagine pubblica del marito, star NBA e dove la necessità di guardare avanti, di avere del tempo per gestire ed elaborare privatamente il lutto, si scontra con la voglia di dare il giusto tributo a una vita così piena e da sempre un po’ “di tutti”, degli sportivi, dei fan, del mondo che amava il grande cestista. Vanessa, ancora visibilmente provata, non si è tirata indietro neanche all’ultimo tributo pubblico agli Staples Center di Los Angeles, qualche giorno fa, dedicando parole commoventi al marito e sua figlia, scomparsi nel tragico incidente in elicottero il 26 gennaio scorso. Fatica a trattenere le lacrime questa mamma, ma nonostante tutto, apre l’album dei suoi ricordi privati dando voce a immagini che raccontano il “suo” Kobe e la “sua” Gigi, quelli che lei non vuole dimenticare:

La mia piccola bambina era un raggio di sole,

dice

che illuminava tutte le mie giornate,

con quel carattere dolce e vivace, il suo amore per la pallacanestro che la univa così tanto a papà Kobe, suo fiero mentore.


Kobe and Gianna Bryant

Leggi anche:
Vanessa Bryant: Kobe e Gigi sapevano di essere profondamente amati

Del marito ricorda il lato romantico, quell’abito blu uguale a quello del film “The Notebook” che le aveva regalato e le lettere che amava scrivere a ogni ricorrenza per le figlie e per lei. Quella stessa attitudine a condividere emozioni e sentimenti con le parole che aveva trasmesso proprio alla figlia Gianna, sottolinea ancora Vanessa. Un padre dal cuore tenero che adorava le serate di film trascorse in famiglia.

Erano divertenti, felici, spiritosi e amavano la vita,

continua,

Dio sapeva che non potevano restare su questa Terra l’uno senza l’altra. Li ha portati in cielo insieme!

E anche se a Vanessa sovviene alla mente tutto quello che non sarà più, le figlie che non accompagnerà all’altare o semplicemente che non andrà più a riprendere da scuola, come amava fare da quando si era ritirato dall’NBA, mostra grande forza e speranza. Sa che quello che è stato, nessuno lo cancellerà. E quello che è stato è stato tanto:

“Kobe, tu ti prenderai cura della nostra Gigi ora. Io mi prenderò cura di Natalia, Bianka e Capri”, conclude Vanessa, “siamo ancora il team migliore!”.

Vanessa crede davvero in quel Paradiso in cui il suo Kobe e la sua Gigi si staranno ora divertendo, come facevano sui campi da basket e dove si riabbracceranno tutti, un giorno, e magari sarà lui a rinfacciarle di essere arrivata tardi, come lei fece quella volta, andando a riprendere le figlie, all’uscita da scuola.

Tags:
kobe bryant
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni