Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 03 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconSpiritualità
line break icon

Perchè sono così importanti i tre Arcangeli? In cosa sono diversi dagli altri angeli?

RAPHAEL

Public Domain

L'arcangelo Raffaele.

don Marcello Stanzione - pubblicato il 26/02/20

Da internet ai medici, da Gesù alla Bibbia. San Michele, San Gabriele e San Raffaele sono dei punti di riferimento per l'intera umanità

La Chiesa venera nella sua liturgia i tre arcangeli di cui noi abbiamo appreso i nomi nella Scrittura. L’importanza di questi tre arcangeli nella nostra vita cristiana si deduce dai testi biblici: San Michele dai Libri di Daniele, Giuda e dall’Apocalisse, San Gabriele dai Libri di Daniele e di Luca, San Raffaele dal Libro di Tobia.

I nomi

Il loro nome ci rivela una qualità di Dio: San Michele Chi è come Dio“, San Gabriele “Dio è forte”, San Raffaele “Dio guarisce”. Le loro tre feste sono state riunite al 29 settembre, giorno della festa di San Michele, il più grande degli angeli, poiché questi tre arcangeli agiscono insieme.

SAINT MICHEAL
Domaine Public
Saint Michel archange.

Internet e Vaticano

Al momento dell’avvento di Internet in Vaticano, i tre arcangeli hanno ricevuto una propria missione (secondo l’Osservatore Romano): San Gabriele, il messaggio, San Raffaele, il capitale informatico, San Michele, la difesa contro la pirateria informatica.

Il nome di Gesù

San Gabriele, l’Angelo della Speranza, ha rivelato a Maria ed a Giuseppe il nome di Gesù, che si ritrova sulla Croce: INRI (Gesù di Nazareth, Re degli Ebrei). Egli ci dice che Gesù Cristo che ci ha riconciliati col Padre, ed il suo è il solo nome che può salvarci ma anche fino a qual punto noi abbiamo bisogno della Speranza. La fede radicata permette di crescere con la virtù teologale della Speranza.

SAINT GABRIEL
Leonardo da Vinci | Raffaele pagani | CC BY-SA 4.0

Una rappresentazione dell'arcangelo Gabriele

Amore e telecomunicazioni

Pio XII, il 12 gennaio 1951, ha proclamato San Gabriele patrono delle Telecomunicazioni. San Raffaele è l’Angelo dell’amore; noi non abbiamo abbastanza fede e speranza se non amiamo abbastanza. Sicuramente Dio esaudirà la nostra preghiera; così noi saremo pieni di quell’amore che solo può guarire il mondo. L’amore convince sempre: “Vedete come si amano questi cristiani!”.

Il “modello” di angelo custode

San Raffaele è il modello degli angeli custodi: egli accompagna Tobiolo, proteggendolo contro il demonio Asmodeo che insidia suo matrimonio e guarendo suo padre Tobi. Egli dichiara solennemente: “Poiché io sono l’Angelo Raffaele, uno dei sette che stanno davanti al Signore” (Tb.12, 15). Ma molto umilmente, egli aggiunge prendendo congedo: “Non è a me che dovete la mia presenza, ma alla volontà di Dio” (Tb.12, 18). Raffaele e Tobiolo prefigurano nell’Antico Testamento, l’Angelo Custode ed il cristiano, nel tempo della Chiesa.


SANTANGELO

Leggi anche:
Il monte italiano in cui San Michele Arcangelo è apparso quattro volte

La protezione di Cordova

San Raffaele ha beneficiato di molto fervore in mezzo agli abitanti della città spagnola di Cordova che l’hanno eletto membro perpetuo del consiglio municipale. Egli è apparso in effetti ad un religioso nel corso della preghiera del mattutino: “Vai dal tuo Vescovo e chiedi la costruzione di una Chiesa in mio nome”. Il religioso ha creduto che fosse un demonio, ma quando ha recitato l’Ave Maria, egli ha visto l’angelo diventare tutto gioioso. Il Vescovo disse al religioso: “Se appare di nuovo, chiedigli chi è”. E l’angelo di nuovo apparso dichiarò: “Ti giuro per Gesù crocifisso che sono Raffaele a cui il Signore ha chiesto di proteggere la città di Cordoba”. La prova che vi è un legame tra l’Angelo e la Croce, è che la città di Cordova è stata risparmiata quando la peste ha fatto strage in Andalusia.

PUBLIC DOMAIN

Patrono dei Medici

San Raffaele è anche il “Patrono dei Medici”, come lo dichiara “l’Inno dei Vespri” della sua festa nella liturgia prima della riforma del concilio Vaticano II:

“Rendi la salute agli ammalati,     Dissipa la notte dei ciechi,     Cacciando i mali dai corpi,     Dà il vigore ai cuori”.




Leggi anche:
Gli aiuti provvidenziali dell’Arcangelo Raffaele a San Giovanni di Dio

La meditazione

La fondatrice dell’Istituto delle Francescane Missionarie di Maria, la beata Suor Maria della Passione Chapotin, scrive alla fine del XIX secolo nelle sue “Meditazioni liturgiche nella festa di San Raffaele:

“Ascoltiamo il nostro angelico protettore annunciare alla terra il mistero d’amore: “Quando ero con voi, è per volontà di Dio che vi ero; benedirtelo, cantatelo. Io sembravo, è vero, mangiare con voi e bere, ma io, è di un cibo invisibile e di una bevanda che non può essere bevuta dagli uomini che facevo uso. E’ dunque tempo che ritorni verso colui che mi ha inviato, ma voi, benedite il Signore e narrate tutte le sue meraviglie” (Tob.12, 18-20). Quale allusione al futuro mistero dell’Eucarestia! O Raffaele! Voi sapevate di essere l’immagine del Verbo che si farebbe uomo per guidare l’umanità nel pellegrinaggio di questa vita. Voi sapevate che Gesù ci darebbe un cibo divino e che noi potremmo dire con voi al banchetto Eucaristico: “Io sembravo prendere un pane normale, ma è un cibo invisibile ed un beveraggio che non può essere bevuto dagli uomini che ricevo; è la Carne ed il Sangue del mio Dio”.

Invochiamo questi tre arcangeli affinché ci aiutino ad aumentare la nostra fede, la nostra speranza ed il nostro amore.


SAINT RAPHAEL,ARCHANGEL

Leggi anche:
L’arcangelo Raffaele è apparso la prima volta con sembianze umane

Tags:
angelisan michele arcangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni