Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 12 Aprile |
Santa Teresa de los Andes
home iconFor Her
line break icon

Coronavirus: la paura è pessima consigliera

KIDS, PROTECTIVE, MASKS

Sharomka | Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 24/02/20

L'ospedale pediatrico Bambino Gesù ha pubblicato un documento speciale sul nuovo coronavirus: una bussola con cui orientarsi in un periodo in cui è facile subire la paura e l’irrazionalità.

Di Antonino Reale

Da qualche tempo, tutti parlano di COVID-19 –il nuovo Coronavirus. Ed è possibile leggere ovunque – e su Internet in particolare – consigli, congetture e articoli di ogni tipo, non sempre verificati (attendibili). Questa grande massa di informazioni sta portando un’ondata di paura nel nostro Paese, soprattutto per i genitori. Spesso, infatti, il panico deriva da una conoscenza poco approfondita del problema, che può portare a comportamenti poco razionali. Per gestire la paura, la chiave è la conoscenza. E conoscere vuol dire affidarsi, quando si cercano informazioni sul nuovo Coronavirus, a fonti competenti. Esempi sono l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il Ministero della Salute, il centro di riferimento nazionale Spallanzani o l’Ospedale Bambino Gesù che, con l’Istituto per la Salute, sta conducendo una importante campagna di informazione su questo tema. Affidarsi a fonti competenti è la chiave per sconfiggere la paura e quella che l’OMS ha definito infodemia, ovvero l’epidemia di notizie non verificate.


EUCHARIST

Leggi anche:
Coronavirus, il messaggio pieno di fede del parroco di Castiglione D’Adda

Cosa sappiamo e cosa possiamo fare

Al momento sappiamo, tra le altre cose, che la situazione pediatrica è buona: ad oggi ci sono stati soltanto una ventina di casi di COVID-19 in Cina e un solo caso di COVID-19 fuori dalla Cina che ha colpito un bambino in Germania. E sappiamo, inoltre, che il nostro Paese sta facendo il massimo per ridurre il rischio di infezione, grazie allo sforzo di tutti gli organismi competenti.

Che cosa possono fare, in concreto, i genitori per gestire la paura (per evitare il panico e l’irrazionalità)? Proviamo a dare qualche consiglio.

Seguire la indicazioni

La prima cosa da fare è leggere le indicazioni del Ministero della Salute. Una su tutte: se un bambino ha la febbre, non c’è nessun motivo di preoccupazione, a meno che il piccolo non sia appena tornato da una delle zone ritenute a rischio.

Vaccino

Vaccinarsi per l’influenza è fondamentale. Quella stagionale è molto forte e può generare confusione e paura.

Anziani

Proteggere le persone anziane, pensiamo ai nonni, con la vaccinazione per l’influenza o con altre precauzioni (ad esempio, indossando una mascherina se si accusano sintomi influenzali).

Mani

Lavarsi spesso le mani: una buona pratica che vale per tutte le infezioni.

Pronto Soccorso

Non intasare i Pronto Soccorso: per qualsiasi infezione febbrile, il primo punto di riferimento è il Pediatra di famiglia. Il Pronto Soccorso è un luogo dove andare quando i problemi non si possono risolvere a casa o nell’ambulatorio del medico di base.

Interazioni

Non avere paura a interagire con persone di origini asiatiche: chiunque non sia tornato da una delle zone a rischio nell’ultimo mese (o negli ultimi 15 giorni) è perfettamente al sicuro!

QUI IL LINK AL MAGAZINE MULTIMEDIALE A CURA DEL BAMBIN GESU’ A SCUOLA DI SALUTE

Tags:
cronacamalattie
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
2
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
3
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
4
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
5
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
6
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni