Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Martina Colombari: Dio mi ha insegnato a non alzare muri

Condividi

La showgirl racconta il suo rapporto con la fede e la famiglia a “io Credo” su Tv2000. “Ho imparato ad accettare quello che arriva e fare i conti di giorno in giorno”

«Ogni tanto chiedo a Dio ‘Dove sei? E perché stai facendo questo?’. Poi, dico ok, se è successo è perché doveva succedere, quindi ne prendo atto. Se mi arrabbio e metto un muro non ottengo nulla di buono, anzi, forse quell’ostacolo diventa ancora più difficile, no, da buttare giù».

Lo afferma la conduttrice e attrice Martina Colombari nella seconda puntata del programma ‘Io credo’, in onda su Tv2000 (canale 28 e 157 Sky) lunedì 24 febbraio ore 21.05, condotto da don Marco Pozza e per la regia di Andrea Salvadore.

Youtube Tv2000

“Non mi lamento e pedalo”

«Ho imparato ad accettare – aggiunge la Colombari a Tv2000 – quello che arriva e fare i conti di giorno in giorno, così, anche un po’, come ti posso dire, senza farmi anche un po’ troppe domande. Perché ho visto che poi mi complicavo la vita e basta. E quindi accetto, che non significa sopporto, ma cerco di reagire, di fare, non mi lamento troppo e vado, pedalo».

Il rapporto con Achille

La Colombari, nell’incontro con don Marco, parla anche del figlio: «Achille ora ha 15 anni, ed è in un’età complicatissima, complicatissima, perché in questo momento storico gli adolescenti sono quelli che hanno più difficoltà. Noi genitori non possiamo replicare l’educazione che abbiamo avuto, perché è un mondo completamente differente. Sto imparando adesso, nel vedere mio figlio non come una prosecuzione mia, ma come un qualcosa di differente, accettando le sue diversità, che sono enormi, perché non ha niente di mio e niente di mio marito».

“Mio marito ci protegge”

L’ex Miss Italia racconta infine il rapporto con il marito l’ex calciatore del Milan, Alessandro Costacurta: «Billy è il rigore, perché, allora, il vero Alessandro, quello che piace a me, è quando siamo all’estero. Perché a lui dà veramente fastidio la popolarità, l’essere riconosciuto, mille persone che gli chiedono del Milan, e si infastidisce proprio. Lui è sé stesso solo quando siamo all’estero, ed è l’Alessandro che io preferisco, perché è quello più vero, quello più intimo, è quello che non si protegge».

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.