Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Corto animato: dire addio quando c’è ancora amore è difficile, ma a volte è necessario

Condividi
di Silvana Ramos

Anche a me è capitato di porre fine a una relazione con qualcuno che amavo molto, con cui avevo fatto dei progetti, sognato storie e progettato un futuro insieme. Terminare una relazione del genere è molto doloroso, ancor più quando non accade perché l’amore o l’affetto è scomparso, ma perché uno o entrambi si rendono conto che insieme non possono essere felici, peggio ancora, che si danneggiano.

Il corto che vi presentiamo di seguito si intitola «Love Story» e ha vinto il premio BAFTA 2017 come miglior corto animato. Diretto da Anushka Naanayakkara, parla in modo piuttosto metaforico del dolore e delle problematiche che provocano questi amori tormentati che più di uno di noi ha incontrato nel suo cammino.

BAFTA WINNING | A LOVE STORY from nushypeas on Vimeo.

L’amore è un mistero

L’amore viene spesso confuso con i puri sentimenti, ma bisogna tener conto del fatto che i sentimenti vanno e vengono, e che come ci suscitano sensazioni piacevoli, possono anche condurre a situazioni ingarbugliate dalle quali a volte non riusciamo a liberarci.

Uscire da un rapporto tossico o poco conveniente richiede molto coraggio e sforzo, e le conseguenze e la nostalgia possono albergare a lungo nel cuore. Tutto questo fa parte della natura umana, e il legame che si crea quando due persone condividono tutto è immenso.

E con questo non mi riferisco solo all’aspetto sessuale, ma a esperienze, pensieri, dolori. Cose che non abbiamo raccontato a nessuno, le proprie carenze, le cose più intime. Tutto genera un legame così forte che per quanto la ragione trovi argomentazioni valide per lasciare la persona, questo diventa sempre più difficile.

Il momento doloroso di dire addio

Nel processo di allontanamento, sono molto importanti la solitudine, il tempo e la distanza. E mi riferisco alla solitudine di coppia. Senza che questo sia una regola rigida, per poter ricominciare una relazione rafforzati è importante avere storie chiuse e ferite cicatrizzate.

Credo che questa sia la parte più difficile, abituarsi a vivere con se stessi, a non avere nessuno accanto che distragga dai pensieri. A conoscersi e a rendersi conto degli errori, a sopportare i propri rimproveri (i più duri di tutti), a guardare faccia a faccia gli aspetti di noi che non solo non ci piacciono, ma che addirittura detestiamo.

Imparare ad accettarli, riconciliarsi non solo con la vita, ma con se stessi è fondamentale per un futuro più calmo e pieno. È una strada in salita, ma è necessaria per conoscere il vero amore. Ricominciare, imparare dagli errori e imbarcarsi in nuovi cammini con più sapienza e la forza necessaria per poter dire “No” la volta successiva che ci si trova di fronte alla stessa cosa.

Abbiamo bisogno prima di tutto di questa parte, altrimenti è possibile che la storia si ripeta con ferite ancor più profonde. “Dio parla nel silenzio, ma bisogna saperlo ascoltare” (Sua Santità Benedetto XVI).

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.