Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Prima della Confessione, chiedete aiuto al vostro angelo custode!

GUARDIAN ANGEL
Condividi

Se avete difficoltà all’idea di andare a confessarvi, chiedete al vostro angelo custode di darvi la forza

Confessare i propri peccati nel sacramento della Riconciliazione può essere spesso un compito che intimorisce, soprattutto se non ci si confessa da molti anni. Ci si potrebbe sentire imbarazzati o preoccupati, e si potrebbe avere la tentazione di rinunciare.

Se siete esitanti al riguardo, rivolgetevi al vostro angelo custode per ricevere aiuto! Noi cattolici crediamo fermamente che Dio assegni a ciascuno un angelo, il cui obiettivo principale è aiutarlo ad arrivare in Paradiso.

Anche se non li vediamo o non li sentiamo, gli angeli custodi hanno la capacità di incoraggiarci e di darci forza nel momento del bisogno. Tutto quello che dobbiamo fare è essere aperti alla loro assistenza spirituale e chiedere loro aiuto.

Ecco una breve preghiera tratta dal Golden Manual indirizzata al proprio angelo custode, come anche ai santi del Paradiso, per chiedere a tutti i nostri amici spirituali la forza per confessare i nostri peccati a un sacerdote, perché possiamo sentire la misericordia di Dio effondersi su di noi:

Angelo custode, miei santi patroni N.N., San Pietro e Santa Maria Maddalena e tutti i santi di Dio, vi chiedo di intercedere per me peccatore, di assistermi perché possa essere in grado di dichiarare i miei peccati al sacerdote, pienamente, umilmente e con cuore contrito. Effondete la luce di Dio nella mia anima, e rivelatemi tutti i peccati che dovrei confessare. Gesù misericordioso, effondi la tua misericordia su me, peccatore. Amen”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni