Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconFor Her
line break icon

Quali sono le malattie allergiche?

Syda Productions | Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 18/02/20

Dalla dermatite atopica all’allergia alimentare, le malattie legate all’allergia hanno vari livelli di gravità: vediamo quali

Le malattie allergiche si possono classificare in diversi livelli di gravità a seconda dell’entità dei sintomi con le quali si manifestano.

La dermatite atopica

Nel caso della dermatite atopica, diversi sono i criteri che si possono utilizzare per definire la gravità della malattia, che può essere classificata come lieve, moderata o grave (lo SCORAD Index, l’EASI Index o i più recenti PO-SCORAD e mEASI).

Questi indici tengono conto dell’estensione della malattia, del tipo di lesione eczematosa ma anche della gravità del prurito e della presenza o meno di perdita di sonno.
La dermatite atopica grave richiede sicuramente una intensità maggiore di cure e soprattutto l’esclusione di altre malattie sottostanti o concomitanti, allergiche o immunologiche.

La rinite allergica

La rinite allergica, caratterizzata da abbondante scolo di muco dal naso (rinorrea), ostruzione nasale, prurito nasale e/o starnuti, può essere intermittente, quando i sintomi sono presenti meno di 4 giorni a settimana o per una durata inferiore a 4 settimane, oppure persistente quando i sintomi sono presenti più di 4 giorni a settimana e per più di 4 settimane. Viene inoltre classificata, sulla base dei sintomi e della qualità di vita, in una forma lieve e in una forma moderata/grave. La rinite moderata/grave presenta uno o più dei seguenti sintomi:
sonno disturbato;
limitazioni delle attività quotidiane,
sportive e di divertimento;
problemi sul lavoro o a scuola.




Leggi anche:
Quali sono gli esami per la diagnosi di allergia in età pediatrica?

L’asma

Anche l’asma può essere classificata come lieve, moderata o grave, secondo le linee-guida internazionali, in relazione al livello di trattamento richiesto per il controllo dei sintomi e delle riacutizzazioni.
L’asma grave è l’asma che richiede alte dosi di farmaci antiasmatici, per evitare che diventi non controllata, oppure è l’asma che rimane non controllata nonostante il trattamento. Molti pazienti presentano un’asma non controllata a causa di una terapia inadeguata o inappropriata, o per scarsa aderenza al trattamento prescritto oppure ancora per la presenza di altre malattie quali rinosinusite cronica o obesità.

L’allergia alimentare

Anche se al momento non è stata elaborata una scala di gravità, come in tutte le malattie allergiche esistono diversi gradi di allergia alimentare. I pazienti con forme più lievi, come la sindrome orale allergica (prurito e tumefazione del cavo orale scatenati dal contatto con frutta o verdure), sono certamente degni di attenzione, ma potrebbero non richiedere tutte le terapie che devono essere dedicate ai pazienti con anafilassi (una reazione allergica molto grave) causata da alimenti, condizione potenzialmente letale. L’allergia alimentare può essere grave anche in alcune forme cosiddette “non IgE-mediate”, come ad esempio nella enterocolite allergica indotta da proteine alimentari.
La gravità dipende dalla violenza delle sue manifestazioni cliniche, che arrivano fino allo shock ipovolemico – shock provocato da perdita di liquidi e da una diminuzione molto rapida della massa sanguigna – e per la possibilità che la reazione sia scatenata anche da tracce di alimenti.
Infine, anche se meno frequenti in età pediatrica, non possiamo non ricordare l’allergia al veleno di imenotteri e l’allergia ai farmaci, anche queste in grado di manifestarsi con reazioni anafilattiche gravi.




Leggi anche:
Allergie e intolleranze alimentari: cosa c’è da sapere

QUI IL LINK AL MAGAZINE MULTIMEDIALE A CURA DEL BAMBIN GESU’ A SCUOLA DI SALUTE

Tags:
malattiasalute
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni