Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconStile di vita
line break icon

Sei frustrato per quello che ti manca e non valorizzi ciò che hai?

GRADUATED

Shutterstock | Ollyy

Maria José Fuenteálamo - pubblicato il 16/02/20

ONLINE
Shutterstock-Nong Mars

La pubblicità vuole vendere

La società ci porta a concentrarci molto su quello che abbiamo. Ovviamente è la base delle vendite. Se ci pensiamo di avere una macchina favolosa non ne vorremo comprare un’altra, e lo stesso vale per i vestiti. Se la mia pelle mi sembra idratata e splendida, non cercherò nuove creme… Ecco la base del consumismo: non hai ancora tutto ciò che desideri.

mother drinking tea with her daughter
By Shift Drive/Shutterstock

Lamentatevi meno (e valorizzate di più)

Pensate alle vostre conversazioni quotidiane: spesso ci concentriamo sul lamentarci. In qualche modo, sembra che parlare di ciò che va bene sia un’ostentazione.

Parlate delle cose belle che avete, e applicate lo stesso metodo anche agli altri: anziché criticarli, ricordate qualcosa di positivo, senza concentrarvi su quello che una volta hanno fatto di sbagliato.

Se vi costa, provate a mettervi nei panni dell’altro. A volte non comprendiamo determinati comportamenti per mancanza di comunicazione, o perché non ci fermiamo a pensare.

Fate lo stesso anche con le cose materiali: pensate agli aspetti positivi del vostro lavoro, della vostra casa, dei vostri jeans preferiti…

Non siate perfezionisti

Ah, la perfezione! Se esistesse non avremmo più obiettivi, no? Quella perfezione che cerca la pubblicità, che esibiscono gli influencers sulle reti sociali, quelli che cercano tanto le marche…

Il perfezionismo portato all’estremo è l’insoddisfazione assoluta. Il figlio perfettissimo. La casa perfettissima. Il lavoro più fantastico. Potete essere perfezionisti con l’obiettivo di migliorare, ma con aspettative realistiche.

Scommettete sulla felicità

Se volete qualche altro suggerimento, scorrete questa galleria fotografica, in cui troverete 6 atteggiamenti delle persone felici!

  • 1
  • 2
Tags:
frustrazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni