Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Gregorio Barbarigo
home iconNews
line break icon

Seppelliti 2.411 resti fetali delle vittime di un medico abortista

CEMETERY

Shutterstock | Hanna Ohnivenko

Jaime Septién - pubblicato il 13/02/20

L'abortista più famoso dell'Indiana li custodiva in un garage e nel portabagagli della sua auto

L’insieme di 2.411 resti di feti umani trovati l’anno scorso nelle proprietà del dottor Ulrich Klopfer, un medico abortista dello Stato dell’Indiana (Stati Uniti), sono stati sepolti questo mercoledì, 12 febbraio, nel Southlawn Cemetery della città di South Bend, secondo quando ha reso noto il procuratore generale dell’Indiana, Curtis Hill.

Klopfer è morto nel settembre scorso, e dopo la sua morte sono stati trovati nel garage di un’abitazione a Will County (Illinois) 2.246 resti fetali, mentre gli altri 165 erano nel portabagagli della sua auto, parcheggiata in un magazzino di Chicago. Si trattava di resti di feti che il medico abortista custodiva e classificava per “usarli” in seguito.

La Chiesa cattolica aveva offerto il terreno per la sepoltura, che è stata poi realizzata in un terreno della contea di Saint Joseph a South Bend, dove i resti fetali sono stati trasferiti nell’ottobre 2019, dopo che la famiglia di Klopfer aveva avvisato le autorità della macabra scoperta.

Klopfer, morto il 3 settembre scorso a 79 anni, ha realizzato migliaia di aborti nelle cliniche che gestiva a Fort Wayne, Gary e South Bend, tutte città dello Stato dell’Indiana. La clinica di Fort Wayne è stata chiusa nel 2014, e le altre due nel 2015 per “registrazione inefficiente e controllo insufficiente dei pazienti”.

Il procuratore Hill aveva definito Klopfer a suo tempo “uno dei più noti abortisti della storia dell’Indiana”. I resti fetali che quest’uomo “custodiva” si riferiscono ad aborti realizzati tra il 2000 e il 2003. Per ovvie ragioni, i resti non sono identificati e non sono stati reclamati dalle madri.

Al momento della scoperta si è sospettato che si conoscessero le attività di questo abortista, nato in Germania, ma Kevin Bolger, criminologo di Chicago, ha detto che non è così: “La famiglia non era a conoscenza di tutto questo, e quando ha trovato i resti ha seguito le mie indicazioni contattando le autorità della Will County”.

Un rapporto pubblicato nell’agosto 2016 affermava che “Klopfer è molto probabilmente il medico abortista più prolifico della storia dell’Indiana, con decine di migliaia di procedure in varie contee per decenni”. Il rapporto indicava che aveva usato “le stesse procedure di aborto e sedazione degli anni Settanta e Ottanta”.

In un’intervista del 2015 rilasciata al Chicago Tribune, Klopfer aveva difeso la sua pratica, sostenendo che i funzionari statali lo stavano attaccando. “Se avessi un’agenda e andassi a ispezionare un ospedale e vi trascorressi due o tre giorni, crede che non riuscirei a trovare degli errori?”, aveva detto.

L’abortista aveva anche difeso la sua assistenza medica: “Non ho mai perso un paziente. Nessun mio paziente in tutti gli anni in cui ho effettuato aborti ha avuto complicazioni importanti”.

No, nessuno, sicuramente, tranne migliaia di esseri umani assassinati spietatamente e i cui resti sono stati sepolti in una tomba senza numero nel freddo invernale di South Bend.

Tags:
abortostati uniti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni