Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconStorie
line break icon

“La mia storia d’amore con Gesù”. Ecco come mi ha scelta e sono diventata suora

Catholic Link - pubblicato il 10/02/20

Cosa facciamo nella nostra quotidianità?

Durante la giornata alterniamo preghiera e lavoro. Ho trovato il modo di offrirmi come dono nella comunità e alle consorelle nei piccoli servizi. In questo modo vivo le due dimensioni, quella contemplativa e quella attiva. Questo dona un’enorme gioia al mio cuore, perché so che rispondo al progetto di Dio in me.

La mia decisione è stata la migliore fin dal mio ingresso. Per grazia di Dio non mi sono mai pentita della decisione presa, che mi ha fatto rinunciare al lavoro che mi era stato offerto e a un avvenire sicuro. Sono convinta che il servizio migliore che posso offrire alla Chiesa e alla società è quello di rendermi intermediaria con Gesù verso il Padre.

Due sentimenti si muovono in me quando penso alla mia vocazione

Sentirmi indegna di questo dono di predilezione da parte di Dio, “Perché proprio io?”, e l’enorme riconoscenza per essere stata oggetto del suo grande amore per me. Ricordo che sull’immagine che ho ricevuto il giorno della mia prima professione c’era scritto “Neanche l’eternità mi basterà per ringraziare il Signore per il dono della vocazione”.

Sento su di me anche le bellissime parole del nostro beato fondatore Giovanni Maria Boccardo:
“La più grande prova d’amore del Signore verso la sua creatura è quella di chiamarla alla vita religiosa e unirla indissolubilmente a Sé con i voti di castità, povertà e obbedienza”. Grazie, Signore Gesù.

Un po’ di storia della mia comunità

Le Figlie di Gesù Re, come ho detto prima, sono suore non vedenti e ipovedenti di vita contemplativa. Il nostro fondatore è il beato Luigi Boccardo, fratello del beato Giovanni Maria Boccardo, fondatore delle Povere Figlie di San Gaetano, con cui formiamo un’unica famiglia religiosa.

Abbiamo le stesse costituzioni e lo stesso regolamento. Due fratelli sacerdoti, due fondatori, due beati. Il beato Giovanni Maria Boccardo, il maggiore dei due, ha fondato la congregazione delle Suore Povere Figlie di San Gaetano il 21 novembre 1884 a Pancalieri (Torino) per via dell’epidemia di colera che aveva colpito la popolazione lasciandola in una situazione penosa, per aiutare tanti anziani rimasti soli e abbandonati.

Questa famiglia religiosa realizza la sua consacrazione servendo Gesù, gli anziani, i malati, i bambini e i giovani, e occupandosi dei sacerdoti anziani e malati e del servizio pastorale, in Italia e nelle terre di missione – Brasile, Ecuador e Togo.

Dopo la morte del beato Giovanni Maria Boccardo, il 30 novembre 1913, la cura spirituale della congregazione è stata affidata per volontà del fondatore a suo fratello, il beato Luigi, che si è impegnato con tutte le sue forze a dare continuità alla sua spiritualità e alle sue opere.

Dopo qualche anno gli è stata affidata anche la direzione dell’Istituto per non vedenti di via Napoli, a Torino. È stato veramente provvidenziale, e si è dedicato com un vero padre alla cura spirituale delle ospiti, scoprendone tra loro alcune che avevano il desiderio di consacrarsi totalmente al Signore.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
contemplazionesuoravista
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni