Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La suora canadese che non faceva altro che trovare modi per aiutare gli altri

Marie-Anne-Marcelle Mallet
Condividi

Suor Marie Mallet si unì al primo ordine fondato in Canada ad appena 16 anni

Marie-Anne-Marcelle Mallet era nata il 26 marzo 1805 a Montreal, in Canada. Suo padre, Vital Mallet, morì quando lei aveva appena 5 anni, e la sua morte cambiò la direzione della sua vita. La madre, Marguerite, non potendo offrire un’istruzione ai figli, inviò Marie e suo fratello a vivere con uno zio e una zia a Lachine. I nuovi tutori di Marie la mandarono nel vicino monastero della Congregazione delle Suore di Notre-Dame, dove avrebbe trascorso la maggior parte degli anni di scuola come pensionante.

Marie-Anne divenne estremamente sensibile alla confusione e alla disgregazione che era diventata parte della sua vita, e sviluppò e mostrò rapidamente un’empatia naturale per i poveri e i derelitti. Crescendo venne attirata dalla vita religiosa, vedendola come il modo migliore per aiutare chi era in difficoltà. Decise quindi di unirsi alle Suore della Carità dell’Ospedale Generale di Montreal.

Quest’ordine, noto anche come Suore Grigie di Montreal, è stato la prima congregazione religiosa fondata in Canada. Marie venne ammessa come postulante quando aveva appena 16 anni. Due anni dopo, il 6 maggio 1824, fu ammessa al noviziato. Il 18 maggio 1826 professò i voti. Il suo dovere principale da quel momento in poi fu la cura dei malati.

Nel 1846 suor Marie iniziò a visitare malati e allettati, e scoprì che amava questo ministero e la gente che con cui veniva a contatto e che le voleva bene, ma nel 1847 il tifo colpì Montreal. La religiosa mise all’opera le sue capacità organizzative, venne nominata superiora assistente e assunse la totale responsabilità e supervisione dell’ospedale e del suo staff.

La sua leadership e la capacità di guida la portarono a istituire nuovi ospedali in luoghi come Manitoba, Ottawa e Quebec. Venne scelta per essere la guida della nuova Missione del Quebec, cosa che richiese che lasciasse il suo ordine e ne fondasse un altro. Il 21 agosto 1849, suor Marie Mallet tagliò i ponti con le Suore della Carità di Montreal e fondò le Suore della Carità del Quebec. Lei e cinque consorelle si trovarono subito di fronte a un compito molto impegnativo.

Il Quebec stava attraversando un periodo difficilissimo della sua storia. La città si stava riprendendo dal secondo incendio devastante che l’aveva colpita quando sopraggiunse anche un’epidemia di colera. Madre Mallet e le sue consorelle erano arrivate per “prendersi cura di malati ed educare le ragazze”.

Considerando le circostanze, la suora decise in primo luogo di istituire un servizio di assistenza per i bambini bisognosi. Accolse delle orfane, nel 1855 anche donne senzatetto, un anno dopo anziani e malati, e nel 1862 aprì una casa per ragazzi orfani. Non mancavano mai opere caritative da svolgere.

Nel 1866 Madre Mallet aprì un centro per i bisognosi, e per 17 anni fu la direttrice della sua comunità, responsabile dell’istituzione con la diocesi di Quebec di cinque collegi per bambine, che avevano un curriculum simile a quello delle scuole locali ma formavano anche per diventare maestre. Le Suore della Carità accoglievano anche gli immigrati appena giunti che non avevano un luogo in cui andare, e ospitavano chi aveva perso tutto negli incendi.

Il 1° luglio 1866, Papa Pio IX approvò la Regola dell’ordine delle Suore della Carità del Quebec. Madre Mallet e le sue consorelle erano rimaste fedeli alla Regola dei Sulpiziani, ma il vescovo di Quebec impose all’ordine una nuova Regola, derivata dai Gesuiti. Questo provocò una crisi interna, perché le suore volevano rimanere fedeli ai propri voti originari, anche se la differenza non era molta. Fu necessario un voto di lealtà alla nuova Regola. Anche nei confini di un ambiente profondamente spirituale, potremmo dire che la politica aveva alzato la testa.

Madre Mallet, abituata a 40 anni di rispetto della regola dell’Ordine Sulpiziano, non riuscì a giurare fedeltà a entrambe le Regole, ma le nuove suore abbracciarono la Regola gesuita, e nel 1866 Madre Mallet non venne rieletta Madre Superiora, venendo anche tagliata fuori dai compiti amministrativi. Per il resto della sua vita visse da semplice suora.

Madre Marie-Anne Mallet, malata di cancro, morì la Domenica di Pasqua del 1871, il 9 aprile, a Quebec City, a 66 anni. È stata dichiarata venerabile nel gennaio 2014.

Venerabile Marie Mallet, prega per noi!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni