Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Un metodo per parlare un linguaggio che i figli capiscono

Mother - Daugther - Talk - Listen

© Solis Images

María Verónica Degwitz - pubblicato il 06/02/20

ROZMOWA Z RODZICEM
Evgeny Atamanenko | Shutterstock

2 Motivazione

Se la nostra vita indaffarata riesce a trasformare quasi tutte le conversazioni con i nostri figli in ordini, possiamo aggiungere una motivazione per trasformare quei colloqui.

Se in genere diciamo “Per favore, metti in ordine la tua camera”, possiamo aggiungere una motivazione dicendo: “Se metti in ordine la tua stanza sarà tutto più bello, e non avrai problemi a trovare i tuoi giochi preferiti”.

Aggiungendo una motivazione, si dà anche un senso di proposito che può aiutare nella vita.

OJCIEC Z SYNEM
Shutterstock

3 Chiarezza e semplicità

Molte volte i nostri figli non capiscono perché parliamo con loro come se pensassimo a voce alta. Quando parliamo con i bambini piccoli, dobbiamo esprimere un’idea alla volta, e saper ascoltare le loro risposte.

Frasi brevi seguite da domande ci aiutano a modellare un metodo di comunicazione in cui ci preoccupiamo di chi ci sta ascoltando e ci interessa la sua risposta.

Anziché dire “Oggi ho molte cose da fare e vado di corsa, se non ti metti le scarpe non riusciremo ad arrivare in tempo, ed è già la terza volta che ci succede questa settimana”, potremmo dire: “Ho bisogno che ti metta le scarpe subito. Mi puoi aiutare?” Aspettiamo la sua risposta positiva e stabiliamo un contatto visivo. Otterremo sicuramente una comunicazione più efficace, e nostro figlio si sentirà meglio.

Non bisogna mai dimenticare che la comunicazione deve sempre includere una risposta. Se sappiamo metterci nei panni dei nostri figli, siamo empatici e ci preoccupiamo di ascoltare le loro risposte, la comunicazione sarà sicuramente più fluida, e riusciremo a relazionarci con loro molto meglio.

  • 1
  • 2
Tags:
comunicazioneeducazionelinguaggiostati unititelevisione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
6
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni