Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconStile di vita
line break icon

Che fare se dopo il matrimonio si scopre di essere molto diversi?

NATURE

Jacob Lund - Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 05/02/20

Siamo come acqua e olio?

di Silvia Ordoñez

Ecco un video fantastico per scoprire le tappe dell’amore. Con la loro storia, i protagonisti ci guidano nei vari momenti della loro relazione. Tutto comincia con l’attrazione fisica, poi si conoscono e nasce un’amicizia.

Passano all’innamoramento, in cui avviene la conquista. Ciascuno mostra il suo aspetto migliore e pensa che l’altro sia la sua “anima gemella”, e poi arrivano alla tappa dell’amore, in cui iniziano a scoprire le differenze, si rendono conto che l’altro ha dei difetti e si affaccia la delusione, ma tutto questo si supera e si decide di continuare ad amare.

È soprattutto in quest’ultima tappa, quella dell’amore, che nel video si usa l’analogia per spiegare che le coppie sono come “acqua e olio”.

Siamo come acqua e olio?

Quando si sta da un po’ con il partner, e ancor più quando si vive con il coniuge, iniziano i disaccordi e le incomprensioni. È normale e logico, a cominciare dal fatto che ciascuno è un mondo, con una personalità unica. Si è poi cresciuti in famiglie diverse con abitudini specifiche.

Quando si deve iniziare a prendere delle decisioni che interessano entrambi e le idee sono opposte, poi, le cose non sono facili, men che meno quando rimaniamo delusi perché l’altro agisce in un modo che ci ferisce.

È allora che sentiamo di essere diversi come l’acqua e l’olio, senza vedere una soluzione. Anche se a volte è così, in altre occasioni siamo più simili di quello che pensiamo, e allora passiamo al punto successivo.

Più acqua o più olio?

I protagonisti del video ci offrono alcuni spunti importanti quando smettono di parlare di quello che li separa e cominciano a parlare di ciò che li unisce, ma soprattutto di quello che li rende complementari: lei è creativa e ha il senso dell’umorismo, lui è generoso e intelligente.

E così trovano l’equilibrio. Un equilibrio che chiamano “ratio” e che riassumono così: “Per ogni cosa negativa che accade, ce ne sono cinque positive”. Affermano poi di essere riusciti a mantenere questa ratio per due anni, e che sperano di mantenerla per altri 20. Lei, però, alla fine dice una cosa importantissima: “continuare a riuscirci ogni giorno”.

La ricetta per rimanere insieme

L’amore è una decisione di tutti i giorni, che si prende da quando si aprono gli occhi la mattina fino a quando si chiudono la sera.

Alla fine, come l’acqua e l’olio insieme sono necessari per preparare una ricetta, così anche due persone, per quanto possano sembrare diverse, se hanno un progetto di vita insieme e sono disposte ad essere migliori potranno costruire qualcosa di meraviglioso. E riusciranno anche a concordare sulle cose più importanti: valori, principi, certi modi di pensare, gusti e molto altro.

Chi ha il vantaggio di aver ricevuto il sacramento del matrimonio, inoltre, conta sull’aiuto della grazia, la presenza di Dio che ci permette di rinnovare l’amore ogni giorno e di rimanere intimamente uniti in un unico cuore.

Questo video è un’ottima risorsa da vedere insieme, per discutere su quello che distingue ma anche su ciò che permette di crescere come coppia. Raccontateci come avete superato gli ostacoli come coppia!

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

Tags:
differenzematrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni