Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 21 Giugno |
San Luigi Gonzaga
home iconFor Her
line break icon

La scelta di Teresa: le mie giornate con tre divise diverse a salvare vite umane!

WOMAN, FIREFIGHTERS, FIRE,

Alexandros Michailidis | Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 04/02/20

Croce Rossa Italiana, «Diavoli Rossi» specializzati nell’attività di antincendio boschivo, Vigili del Fuoco. "La mia è semplicemente una scelta di vita. Con passione ho scelto di dedicare tutto il mio tempo libero al volontariato".

Il Corriere Buone Notizie racconta la storia di Teresa Marchio, una quarantunenne piccola e minuta che se incontrassimo per strada neppure noteremmo, chiamata però ad una vocazione speciale che la sfianca di fatica ma la fa stare bene: dedicarsi anima e corpo a preservare e salvare vite umane. Una missione nobile ripartita in tre divise: quella della Croce Rossa Italiana, indossata per la prima volta a 14 anni, quella dei «Diavoli Rossi» – realtà di volontariato di Protezione Civile con sede a Tiriolo, in provincia di Catanzaro, specializzata nell’attività di antincendio boschivo – e quella dei Vigili del Fuoco, che Teresa ha voluto continuare a portare, anche dopo aver concluso l’anno di Servizio Civile (Corriere).

“Ho scelto di dedicare tutto il mio tempo libero al volontariato”

La mia è semplicemente una scelta di vita. Con passione ho scelto di dedicare tutto il mio tempo libero, i miei fine settimana, le mie vacanze di Natale, le mie estati e i miei inverni al volontariato. E non lo faccio solo per gli altri, ma soprattutto per me. Sentirmi impegnata per le nobili cause della Croce Rossa, dei Diavoli Rossi e dei Vigili del Fuoco mi fa stare bene, anche se mi alzo all’alba alla domenica e torno stremata alla sera, anche se fuori imperversa il temporale e mia madre mi aspetta alla finestra. Forse ha ancora più senso spendersi per gli altri in condizioni estreme e nei giorni di festa, perché davvero quello che fai e che ti costa un grande sacrificio acquista valore (Ibidem).

Il servizio che offre con passione e perseveranza è frutto non solo di impegno e fatica, ma anche di una lunga e costante formazione – oltre venticinque anni – necessaria per essere utili sul serio e non rischiare inutilmente:

Sono sempre più convinta del fatto che non ci si possa improvvisare quando si va a prestare soccorso. Si può intervenire solo se si è in sicurezza, altrimenti non serve rischiare la propria vita. E la conoscenza ti fornisce gli strumenti utili per uscire indenni dinanzi a una situazione di pericolo (Corriere).

La paura è la compagna fedele di ogni missione

Teresa non offre un’immagine di sé da super woman, anzi, rivela che la paura è sempre presente e, entro certi limiti protettiva, nonostante le tecniche acquisite e gli anni di esperienza.

La paura è la compagna fedele in ogni missione, ma purché non predomini sull’operatività è necessario fare leva, appunto, sulla conoscenza (Ibidem).

2 ragazzi salvi grazie alla sua prontezza!

Qualche tempo fa la volontaria ha salvato la vita a due ragazzi che cercavano di spegnere le fiamme di un furgone nel quartiere Lido di Catanzaro. Teresa stava tornando dal lavoro quando si accorge che il fuoco che fuoriesce dal furgone che avanza davanti a lei non era un fuoco “normale”.  Il veicolo, infatti, trasportava bombole di ossigeno, e da lì a poco ci sarebbe stata una violenta esplosione. Senza perdere tempo scende immediatamente dall’auto e mette in salvo i ragazzi. Dopo pochi istanti un boato terribile. Grazie a Dio e grazie a Teresa tragedia scongiurata. Nessun morto, nessun ferito. E poi c’è chi crede che gli angeli non esistono.

“Formare giovani volontari mi riempie di orgoglio”

All’inizio realizzare il suo sogno non è stato facile: una donna, per giunta neppure alta e senza un fisico imponente. Eppure oggi è una «disaster manager» a livello nazionale, traguardo raggiunto grazie alle sue doti, ai corsi frequentati in tutta Italia a sue spese e alla passione per quello che ha scelto di fare. Teresa non si spende solo sul campo ma anche in aula, infatti l’Unità di Protezione Civile regionale si affida alla sua competenza per la formazione di centinaia di giovani volontari nella campagna di sensibilizzazione nazionale sulle calamità naturali «Io non rischio».

Essere chiamata a formare giovani volontari alle pratiche della Protezione Civile  mi riempie d’orgoglio. È anche un modo per diffondere la cultura del volontariato che purtroppo si è un po’ persa, specie tra i più giovani, che nella ricerca del lavoro spesso abbandonano gli impegni presi o li utilizzano come ripiego (Corriere).

Cara Teresa, condividi con una grande santa non solo il nome ma anche il fatto di essere piccola e minuta. Eppure quante meraviglie ha compiuto la Mamma di Calcutta, proprio con quel suo corpo esile e gracile. Possa il tuo entusiasmo contagiare quanti più giovani possibili a impegnarsi per essere di aiuto agli altri a difesa della vita e del suo incommensurabile valore.

Tags:
volontariato
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
6
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
7
DON DAVIDE BAZZATO
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: ho desiderato un figlio, ma ho scelto la cast...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni